ExtraGeek

La Tecnologia vista da me

Webmarketing: i contest

Premetto che non sono un esperto di webmarketing e neanche di posizionamento/ottimizzazione SEO/SEM.

Questo post nasce solo dal desiderio di capire se un certo tipo di attività rappresenti la strada giusta per fare "community". Il motivo principale per cui un po' di tempo fa ho aperto questo blog era il piacere di poter condividere certi pensieri e certe risorse, sapere poi che ci potevano essere delle persone che leggevano quello che io scrivevo generava un senso di appagamento. Poi ci ho preso gusto. Ad un certo punto però l'attività di blogger richiede di fare una scelta. Questo accade quando l'impegno profuso diventa non indifferente ed i ritorni economici non sufficenti a coprire il tempo "rubato" alla normale attività lavorativa. Insomma, ad un certo punto, potrebbe presentarsi l'opportunità di scegliere se rimanere ad un livello amatoriale oppure passare al professionismo.

Se la nostra scelta sarà il professionismo dovremo attrezzarci in attività che magari fino a quel momento neanche avevamo preso in considerazione, tutte queste attività si possono riassumere in quella che è la promozione della nostra attività di blogger. In quest'ottica, da un paio di anni, è stato tutto un fiorire dei così detti: "Contest".

Ma cosa sono ? Semplice, una sorta di concorso in cui il blogger mette in premio un gadget più o meno costoso, solitamente ad alta tecnologia e con un certo appeal. In cambio del premio i blogger richiedono di promuovere il sito/blog con un post creato allo scopo che abbia certe caratteristiche (link, immagini, keyword ecc). Ad uno fra tutti quelli che avranno seguito le linee guida del contest, verrà poi assegnato il gadget.

Servono ? Sembra di si, anche se i pareri(degli esperti ovviamente) non sono concordi. Vantaggi ne giungono di sicuro, nel periodo del contest si potrebbe registrare un picco di accessi e di ritorni economici (tipo AdSense, per chi lo usa). Da quel momento in poi sta al blogger mantenersi questa dote, cercando anzi di imboccare un trend di crescita costante, questo ovviamente lo può ottenere solo con la qualità dell'offerta. C'è però chi sostiene che questo tipo di attività sia in palese contrasto con le regole di Google e che quindi c'è il rischio anche di essere cancellati dagli indici del motore di ricerca, cosa ovviamente catastrofica per chi cerca notorietà in rete.

Conclusioni. Per sfortuna fortuna i numeri del mio blog ancora non mi pongono di fronte al quesito visto che ancora non mi è chiaro se sia il caso di affidarsi ad un contest oppure no. In attesa che tale giorno venga non posso far altro tenere gli occhi aperti e cercare di capire quale sia l'evoluzione di tali contest. Lo stimolo a considerare nuovamente l'argomento me lo ha dato ovviamente un nuovo contest a cui sto partecipando. In rete intanto le discussioni spesso si accendono in merito all'argomento e comunque vi consiglio di leggerne l'evoluzione, come per esempio nel caso del post dedicato al caso da parte del blog Tagliaerbe. E voi cosa ne pensate sull'argomento ?

macbook air contest: guadagnorisparmiando

mbasplashtiregalaRiproviamo a sfidare la dea bendata attraverso questo nuovo contest. Questa volta gli amici del network iSayBlog.com organizzano le cose in grande stile e introducono un nuovo parametro (o per lo meno io non avevo mai partecipato ad un contest così organizzato).

La novità, per me lo ripeto, è la "spinta" che si cerca per il posizionamento per la keyword "Risparmiare", ovviamente molto attinente con l'argomento del nuovo blog del network. Quindi, oltre alla ricerca di popolarità attraverso i link al post del contest in modo da racimolare velocemente PageRank, si cerca anche il posizionamento della sopra indicata keyword.

Complimenti al team di ISayBlog.com per l'intuizione, adesso vediamo che effetto avrà sulle SERP ...

[tips & tricks]Firefox3: silverlight 1 fix

  Silverlight_getCome detto nel post precedente nell'installazione di Silverlight 1 SDK c'è un problema di detenzione del plug-in e più precisamente nel file chiamato Silverlight.js. A tal proposito sono ad indicarvi un fix, testato personalmente, che risolve il problema.

Per far si che Firefox3 non abbia problemi con i contenuti Silverlight 1 è necessario sostituire il file Silverlight.js con quello distribuito insieme alla versione beta di Silverlight 2 SDK, questa versione la potete scaricare direttamente da qui.

Firefox3: prime impressioni

Anche io ho installato la nuova versione del noto browser contribuendo a stabilire il record di download in un giorno, il primo giorno.

Ma veniamo alle prime considerazioni. La prima cosa che riesco ad apprezzare molto è la possibilità di trascinare le schede per riposizionarle, bellissimo. La velocità di caricamento delle pagine sembra effettivamente migliorata, non però tanto quanto pubblicizzato. Il risparmio di RAM per adesso sembra un miraggio. L'interfaccia è carina, ma è un aspetto che ha un peso veramente relativo. Quasi tutte le extensions e plu-in che avevo installato nella versione precedente continuano a funzionare tranquillamente oppure avevano un aggiornamento già pronto. Solo un paio di quelle minori, che tra l'altro neanche usavo, sono state disabilitate.

Come ultima considerazione, FF3 presenta una incompatibilità con Silverlight 1.0 (vedi anche qui), infatti il browser richiede di installare il plug-in pur essendoci già. Questo comportamento impedisce la visualizzazione di qualsiasi contenuto che sfrutti tale tecnologia. Il problema non sussiste nelle beta della versione 2.

[bookmark]estensioni senza più segreti

fileExtensionsDi sicuro vi sarà capitato di imbattervi in files all'apparenza sconosciuti per quello che riguarda l'estensione attribuita. Per estensione ovviamente intendiamo quel gruppo di caratteri che segue di solito il "." (punto), per esempio pippo.DOC, pluto.TXT ecc. L'estensione bene o male ci fa capire (anche al pc) quale sia l'applicazione da usare per aprirlo, è quindi utile per capire la natura del file stesso.

Capita ogni tanto che il nostro pc non sia in grado di aprire un determinato file in quanto quell'estensione non è associata a nessuna applicazione, può essere un errore di sistema (la perdita del collegamento) oppure semplicemente non abbiamo mai installato l'applicazione necessaria a quel particolare tipo di file. In entrambi i casi può essere utile sapere cosa significa e quali sono le applicazioni più diffuse che solitamente gestiscono quel tipo di file.

In questo compito ci viene incontro il sito www.file-extensions.org che, con il suo completo database, ci sarà di sicuro utile nel risolvere questo tipo di problema.

contenitori e contenuti: i files video

Da poco tempo ho acquistato un televisore LCD, oltre al normale lettore DVD-DivX ho anche un media player con uscita HDMI, la conseguenza è stata che volevo provare l'ebrezza di vedere un filmato in HD.

Su Internet ho notato che si ha la propensione ad utilizzare il formato MKV quale contenitore in alternativa al più "anziano" e meno accessoriato AVI. La convenzione adottata per questo tipo di codifica sulla dimensione del file finale prevede un film per DVD5.

Il mio lettore DVD ovviamente non supporta l'accoppiata sopra esposta e comunque, non avendo uscita HDMI, non sarebbe utile per riprodurre filmati in HD.

L'unica soluzione è sfruttare il Player, che ricordo essere un Freecom 450-Wlan (non ho mai parlato del mio modello, ho però riportato l'esperienza di altro utente qui), dotato appunto come dicevo di uscita HDMI. Sfortunatamente anche il player non è compatibile con i file MKV e tanto meno con la codifica H264 e per finire il File system adottato è di tipo FAT32, non adatto ad ospitare file di dimensioni superiori ai 4 GB. Adesso ho la necessità di adattare e convertire il file MKV/H264 in un AVI/XviD o AVI/DivX magari riducendo un po' le dimensioni per poter rientrare nei 4GB. Per adesso non ho individuato neanche il possibile tool da utilizzare. Se avete esperienze del genere magari datemi (dateci) una dritta, magari risparmio un po' di tentativi falliti.

Firefox 3: e venne il giorno che ...

Ci siamo, oggi 17 giugno è il "Firefox 3 Download Day", il giorno del rilascio ufficiale della nuova e tanto attesa nuova versione del diffuso browser.

Dovremo però pazientare ancora un po', diciamo che la versione ufficiale sarà disponibile a partire dalle 19 ora italiana. Quindi oggi faremo l'aggiornamento sui nostri pc a casa e domani mattina aggiorneremo i nostri pc a lavoro. Vedremo se nell'arco delle 24 ore potrà essere battuto il record di download. Non ci resta che aspettare.

Okkio ...

general warning

Hai 1 nuovo messaggio di avviso
Si prega di accesso al tuo Banca Popolare di Vicenza conto
e visitare la sezione Message Center al fine di leggere il messaggio.

 

Ci stanno a provare .... e chi ha avuto la brillante idea non sembra essere neanche "del mestiere" .... il link contenuto nel msg punta ad una connessione ADSL della SouthBell.net che, da alcune ricerche, sembra essere una società del gruppo AT&T. Ho provveduto a mandare segnalazione alla stessa.

Sequestrare siti: moda o necessità?

Capita che una società ritenga di essere stata oggetto di diffamazione da parte di un blogger e richieda un risarcimento danni nell'ordine di 400.000 Euro.

La vicenda a cui mi riferisco è quella che vede come sfortunato protagonista Sergio Sarnari colpevole solamente di voler arredare la propria casa e una, ormai famigerata, azienda denominata Mosaico Arredamenti. Sergio ha pensato bene di togliere il post che in qualche modo ha generato una così "violenta" reazione del titolare della sopra indicata società. Il tutto è avvenuto tramite i commenti, nei quali molte persone si erano dette solidali  con l'autore. Il post non c'è più, neanche nella cache di Google mi è quindi impossibile leggere sia il post che ha scatenato la reazione sia il commento del titolare dove, mi dicono, diffidava chiunque ad usare toni "diffamatori" pena una querela.

In questi stessi giorni accade anche che un altro blogger veda porre sotto sequestro tutto il suo blog, mi riferisco adesso alla vicenda di Antonino Monteleone, anche in questo caso non posso, e non voglio, commentare il post che ha generato tale provvedimento, immagino si trattasse di politica o forse di un personaggio politico, essendo questo l'argomento del blog.

Delle due vicende è però interessante lo spunto che si può cogliere sulla facilità con cui vengono presi provvedimenti preventivi (sequestro) o risarcitori (richiesta danni) solo sulla base di supposizioni. Io non sono avvocato e quindi riesco ad esprimere solo un giudizio senza una base tecnica, ma solo "a pelle" per quella che è la mia visione del mondo.

Innanzi tutto le due vicende è da sottolineare, hanno scatenato una vera e propria gara di solidarietà con i blogger protagonisti e, nel caso della ditta di mobili, in una valanga di pubblicità negativa. Viene da se che prima di intraprendere certe strade è sempre bene riflettere, in questo caso se veramente (e non credo sarà mai) verrà ottenuto un risarcimento potrebbe essere vanificato il tutto perchè si ha un crollo della clientela.

Nel caso del sequestro del blog, leggendo un po' di pareri, mi sembra di capire che la colpa sia di una legislazione deficitaria in materia. A mio giudizio il sequestro potrebbe limitarsi al solo post e relativi commenti, in via preventiva, non vedo infatti la necessità dell'oscurazione completa che può assomigliare molto ad una sorta di censura. Per esempio questo non accadrebbe mai per un quotidiano, o per un blog di un giornalista. Immaginatevi, la prima persona che ritiene essere oggetto di diffamazione da parte di un quotidiano, chiede ed ottiene il sequestro del giornale stesso .... sarebbe l'apocalisse ! La cosa simpatica poi è che se per caso la magistratura nelle indagini seguenti non riscontrasse il presupposto della diffamazione, la legge non prevede nessun tipo di risarcimento nei confronti della persona che si è vista privare la libertà di espressione: terzo mondo !

Allora io dico una cosa, alla base di tutto questo vi è una chiara mancanza di buon senso e sarebbe auspicabile che se ne facesse largo uso per andare a colmare quelle lacune legislative che ormai, in maniera cronica, i nostri politici hanno dimostrato di non saper affrontare.

Firefox 3: Download day

Ho voluto dare la mia adesione all'iniziativa essendo ormai da anni fedele utilizzatore di Firefox. Finalmente anche io potrò dire di avere preso parte alla realizzazione di un guinness !! Ancora la data ufficiale non è stata comunicata, abbiate l'accortezza di non dimenticarvi di aderire, sarete avvisati tramite email nel momento giusto ...

 

Download Day 2008