ExtraGeek

La Tecnologia vista da me

Domotica: riuscirà a diffondersi su larga scala ?

L'uomo da sempre ha cercato di rendere le proprie abitazioni comode ed utili allo scopo: in parole povere, l'uomo ha sempre cercato di migliorare la propria qualità della vita.

In quest'ottica si colloca la Domotica, scienza, appunto che studia le tecnologie e le loro reali applicazioni atte al miglioramento della qualità della vita.

Fin da piccolo sono stato affascinato dai film di fantascienza e vedere che i protagonisti di queste fiction riuscivano ad interagire con l'ambiente (costruito, ovviamente) in cui si trovavano mi faceva rimanere a bocca aperta. Oggi le tecnologie a nostra disposizione sono tali che tutto ciò è diventato una realtà e non più fantasia di uno sceneggiatore. Probabilmente quello che manca oggi è un'abitudine a convivere con certi strumenti. Ormai tutti utilizziamo dei timer per accendere o spegnere quel particolare elettrodomestico oppure impianto di riscaldamento e allora perchè non farlo attraverso una applicazione centralizzata da cui poter controllare tutte (o quasi) le funzioni di una moderna casa ?

La larga diffusione di queste tecnologie, e per larga intendo una diffusione di massa nelle fasce sociali medio-basse, non potrà che arrivare quando i prezzi di certe apparecchiature saranno sensibilmente scesi. Probabilmente manca ancora l'impulso da parte di quelle persone che non avrebbero problemi di spesa, ma che forse ancora non conosco certe soluzioni. Probabilmente manca ancora la cultura di interpellare consulenti di questo ramo in fase di progettazione e realizzazione delle nuove abitazioni.

Io penso però che sarà un ambito destinato ad avere un ottimo sviluppo e allora probabilmente ci sarà una corsa al cablaggio della propria abitazione. credo anche che questo ambito riserverà buone prospettive in ambito occupazionale e di ricerca.

Concludendo, penso valga la pena soffermarsi un attimo ad informarsi e magari cercare di capire se è già giunto il momento di investire in ambito domotico in persone e strumenti per certe aziende che vogliono rimanere leader oppure tentare, per chi ha ambizioni imprenditoriali, una nuova avventura.

La "pirateria" ... ma i media sanno cos'è?

Quando si leggono certe notizie, così come ci vengono riportare, tradotte e male, da giornali stranieri, mi viene decisamente un conato.

Mi riferisco ad una news riportata dal Time in cui si parla di download di videogames. Già nell'originale non è specificato con quali mezzi e attraverso quali canali, si fa comunque riferimento a "download illegali", nelle versioni italiane (sia quella di Repubblica che quella del Corriere) siamo di fronte ad una guerra alla pirateria (per poi far riferimento ad una donna disoccupata con due figli ... forse il "Barbarossa" di tutti i pirati informatici?).

Ottimo mi sembra il commento Multiplayer.it nel quale si sottolineano certe "sviste" di chi scrive riporta l'articolo su Repubblica.

Tralasciando per un momento quello che dovrebbe essere il punto focale, la condivisione di files protetti da copyright, vorrei spostare l'attenzione sulla facilità con cui certi cartelli di società riescano ad ottenere provvedimenti prima e meglio delle autorità. Nei vari articoli mai si fa riferimento a provvedimenti delle autorità, si dice solo che i 5 Studios sono riusciti ad ottenere dagli ISP le liste degli utenti ... addirittura si dice che per 5000 soggetti esistono le prove di colpevolezza. E chi lo ha stabilito che sono colpevoli ? Le 5 Società ? Ma cosa sono, entità al di sopra della giustizia tanto da emettere sentenze ? Facile, dico io, estorcere 300 sterline da gente che magari non si può permettere un avvocato (vedi donna disoccupata di cui sopra ...). Questo non è certo esercitare un proprio diritto, questo è imporre il proprio potere.

Interruzione vacanze

Interrompo momentaneamente il silenzio vacanziero per un rapido commento su quanto sta accadendo attorno al caso "The Pirate Bay".

Già il fatto che il provvedimento di sequestro (che poi tecnicamente è una cosa diversa) del sito obbligando gli ISP a rendere inaccessibile il dominio anche in prospettiva futura aveva ed ha una particolarità tutta italiota ... lasciando perdere il fatto che ho delle perplessità anche circa le colpe che può avere un motore di ricerca che mostra dei link.

Oggi poi credo che si sia veramente raggiunto il grottesco ... si è scoperto che alcuni ISP non si sono limitati ad inibire l'accesso al sito incriminato, ma addirittura hanno dirottato il traffico verso un sito riconducibile ai querelanti ... facendo in modo che tutti gli utenti che hanno cercato di accedere a Pirate Bay in questi giorni sono stati tracciati, utenti abituali e semplici curiosi. Ovviamente la cosa scandalosa sta nel fatto che nel provvedimento del GIP di Bergamo non vi è menzione alcuna su questo aspetto. Siamo quindi di fronte ad una raccolta illecita di dati ... io farei loro una multa pari ai famosi 15 mila Euro per ogni utente tracciato ....

Per approfondire la questione vi invito a scorrere i blog di Minotti e di Longo.

Un po' di relax

vacanze_atollo_2008Per qualche giorno non scriverò sul blog, le meritate (!?!) vacanze sono imminenti. Il periodo di "stacco" vero e proprio sarà breve, è quindi possibile che verso la fine della prossima settimana ci sia l'occasione di un aggiornamento. Da settembre potrebbero esserci alcune novità, niente di stravolgente, ma di sicuro interessanti.

Quindi mentre rifletterò sui problemi della vita su quella barchetta qui di fianco, non dimenticatemi e tornate fra qualche giorno a far capolino ...

Auguro a tutti quindi di trascorrere delle vacanze spensierate.

firefox wallpaper tribute

Firefox è stato il browser dei "disubbidienti" del web, simbolo di ribellione al monopolio imposto di Explorer, poi ci siamo accorti che oltre a questo era anche un ottimo prodotto e sempre più persone hanno pensato di adottarlo al posto del software regalato da Microsoft.

FxSurfOggi siamo arrivati alla versione 3 del browser del "Panda Rosso", versione che poco tempo fa ha fatto registrare il record mondiale come numero di download complessivi nelle prime 24 ore di rilascio.

Tutta questa popolarità ha fatto si che il "Panda Rosso" diventasse oggetto anche di gadget, più o meno tecnologici, più o meno virtuali. Ne è un esempio questa bellissima gallery di wallpaper (oltre 70) dedicata proprio al celebre browser. Ne ho scelto uno (qui a destra, in stile vacanziero), ma ce ne sono molti altri veramente belli e grande qualità, vi consiglio quindi di fare un giro sul blog in oggetto, unendo il tutto magari con uno di quei software che "ruotano", ad intervalli prestabiliti, il proprio sfondo prendendoli da una libreria locale di immagini. Buon divertimento ...

Ultimo appuntamento con la musica gratuita

SoundClick.com - Questo sito offre sia l'opportunità dell'ascolto in streaming si di effettuare il download delle risorse messe a disposizione degli artisti attraverso una pagina di profilo personale. Il sito è rivolto sia ad artisti famosi che non.

SpiralFrog.com - In realtà questo sito non offre proprio gratuitamente la possibilità del download, il prezzo da paga è la pubblicità che sei costretto a guardare.

Stereogum.com - Giornalmente vengono scelti un certo numero di mp3 da distribuire in maniera gratuita a scopo promozionale.

TuneShout.com - Ancora un sito di promozione dedicato ad artisti sconosciuti. Le risorse messe a disposizione possono essere sia regalate che vendute..

We7.com - Anche in questo caso il sistema per rendere la musica gratuita è quello di obbligare gli utenti alla visualizzazione/ascolto di messaggi pubblicitari.

 

Puntate precedenti:

Prima parte

Seconda parte

Terza parte

Quarta parte

Quinta parte

 

Con oggi termina l'appuntamento con la musica gratuita e legale. Spero di avervi dato un buono spunto per riempire i vostri lettori mp3 in attesa di partire per le meritate vacanze.