ExtraGeek

La Tecnologia vista da me

UBUNTU 8.10 - La svolta...

Finalmente da qualche giorno è disponibile la nuova versione di Ubuntu Linux. Questa sembra veramente una grande svolta nel settore dato che le novità che si porta dietro questa distro non sono di poco conto.


Stiamo quindi parlando di Ubuntu Linux 8.10 Intrepid Ibex!! Scaricarla è semplicissimo: basta andare sul sito ufficiale www.ubuntu.com e fare il download della versione desktop. Masterizzare la ISO con qualsiasi programma (tipo nero burning per esempio) e seguire le indicazioni per l'installazione. Chi avesse già la versione 8.04 di Ubuntu può invece eseguire un aggiornamento completo direttamente online. In tal caso consiglio di leggere le brevi istruzioni che ho scritto nell'articolo su http://www.oculus.it/wiki/index.php/Linux:Ubuntu_8.10


Vediamo le novità principali di questa release: prima di tutto come sempre il testing della nuova versione può essere effettuato tramite l'avvio da CD del sistema in modalità LIVE CD. Sicuramente più lento da usare rispetto ad una distribuzione installata ma ci evita di scoprire eventuali incompatiblità dopo la formattazione del disco fisso!!


L'installazione è molto semplice e può essere effettuata in tre modi distinti:

  • Da LIVE CD: dopo aver fatto partire Ubuntu in modalità CD basterà clikkare sull'icona INSTALLA per iniziare l'operazione. Sei semplici schermate e Ubuntu saprà cosa mettere e dove metterlo.

  • Da avvio di CD: al boot il cd mostrerà un menu. Se si seleziona INSTALLA UBUNTU il sistema partirà in modalità grafica solo per effettuare l'installazione e non permetterà l'uso dell'interfaccia LIVE

  • Da Windows: basterà inserire il cd mentre è in esecuzione windows e si aprirà una finestra con la scelta da effettuare. Scegliendo di installare il sistema operativo tramite windows non verrà toccata la tabella di partizionamento del disco fisso ma verranno create alcune cartelle che conterranno i filesystem di linux con una grandezza predefinita a priori. Il dual boot di Windows penserà a gestire l'avvio del PC tra i due sistemi operativi.


In pochi minuti, che possono variare da 10 in su (a seconda della potenza del pc in uso), ubuntu sarà pronto per l'uso!


Tornando alle novità di questa release, la più eclatante è la mobilità: grazie a ubuntu sarà possibile collegare telefoni UMTS e chiavette di connessione ad alta velocità che verranno con molta probabilità riconosciuti immediatamente. Il mio vecchio telefono LG 8380 è stato riconosciuto come modem ad alta velocità non appena connesso alla USB. Anche il riconoscimento delle chiavette WiFi è stato ottimo e il nuovo Network Manager le gestisce molto bene.


Nel software è stato aggiornato GIMP ma non Open Office che resta alla versione 2.x anzichè la nuova 3.0!!


Ultima novità, ma non ultima come sensazionalità, il supporto per il boot usb!! Con la crescente disponibilità di PC portatili piccolissimi (tipo Asus eeePC ad esempio) che non hanno a disposizione un lettore CD proprio per la ridotta dimensione, Ubuntu può essere avviato da chiavetta come se fosse una distro live. Al contrario dell'uso tramite CD, con la chiavetta USB, è possibile assegnare una quantità di memoria per la scrittura dei dati. Unica limitazione che ha per ora questo sistema è dato dal fatto che scrive sulle chiavette usb e non sugli hardisk usb. Con un po' di accorgimenti sono riuscito a rendere comunque avviabile un hardisk usb ma ...lo vedremo più avanti con calma... datemi tempo di sperimentare e controllare!!


Sicuramente consiglio caldamente di provare questa versione di Linux che è diventata molto più amichevole rispetto alle altre... e per chi ama gli effetti grafici 3D nessun problema!! La scheda video nvidia (e molte altre) viene supportata con i drivers commerciali scaricabili da internet tramite un'interfaccia grafica facile ed intuitiva e ...come per magia ...le finestre fluttueranno come nemmeno Vista sa fare!!


Buon divertimento con UBUNTU 8.10!!

Alessandro Blasi - www.oculus.it

Contest: OMnia i900

Dopo diverso tempo ho deciso di partecipare ad un nuovo contest (pratica che forse Google non gradisce, ma ho anche detto che non ritengo fondamentale il giudizio di BigG ;).

Quindi bando alle ciance ... avete visto bene in palio c'è un bellissimo Samsung OMNIA i900 e, visto che il mio HTC P3300 è finito nelle mani di altre persone non autorizzate, non mi dispiacerebbe averlo ...

Partecipare al contest è semplicissimo, basta scrivere un post adeguato (questo che stai leggendo), mettere un paio di link (uno al post ufficiale, Evaystyle, ed uno a Affarionweb), inserire la foto che vedete sopra nel corpo del post ed infine segnalare il tutto nei commenti del post ufficiale.

Il vincitore sarà estratto in diretta web ed il contest si chiuderà al raggiungimento dei 700 pretendenti (però ... mica pochi ... non sarà facile vincere ;)

Quindi se vuoi partecipare anche tu, affrettati a scrivere il tuo post. Ciao.

google: processo a quattro dirigenti per video bullismo

E' notizia recente il rinvio a giudizio (per la verità ancora non risulta notificato agli interessati) di quattro dirigenti di Google, la questione riguarda il, purtroppo, famoso video del 2006 dove si vedevano dei ragazzi in una scuola che molestavano pesantemente un ragazzo down.

La mia solidarietà, e quella di tutte le persone normali e con uso di intelligenza, non è da mettere in dubbio e spero che i responsabili abbiano pagato (non ne sappiamo più niente ...). La notizia che però fa discutere in questi giorni è sempre la stessa: è giusto imputare Google, quale gestore del servizio, di un qualche delitto ?

Ovviamente io non sono un avvocato quindi posso solo dare un mio personalissimo parere. Leggevo un articolo a riguardo questa mattina con relativi commenti, i quali contenevano, a mio avviso, delle situazioni simili. In pratica la colpa di Google sarebbe quella di permettere che siano caricati video illegali, in questo caso specifico, un video che lede la dignità e la privacy di una persona, il ragazzo molestato. Da una parte ci sono persone che indicano nell'assenza di controlli da parte di Google la vera colpa. Di risposta altri ci dicono che Google non dovrebbe assumersi l'onere di stabilire cosa sia e cosa non sia illegale, compito che dovrebbe rimanere a carico della magistratura.

Un paio di paragoni della vita reale mi sono parsi attinenti: il primo indicava un ipotetico incidente stradale che capitasse in autostrada con protagonista, per esempio, un guidatore distratto che si dimentica di inforcare gli occhiali per lui obbligatori, sarebbe la società gestore del tratto responsabile in quanto non ha verificato che l'utente fosse in grado di guidare in quelle condizioni ?
Secondo esempio portato: mettiamo che in un ipotetico centro commerciale venisse messo in vendita un ipotetico alimento adulterato pesantemente e altamente nocivo alla salute, sarebbe il centro responsabile ed imputabile ?

Io personalmente non so se le situazioni sopra descritte in via ipotetica siano veramente simili a quella oggetto del contendere fra Google e gli altri attori del processo. Di una cosa però sono sicuro: fare "rumore" contro un colosso come Google è una mossa strategicamente utile per perseguire certi risultati mediatici, ma non dimentichiamoci che il vero delitto, quell'aberrante atto, è stato compiuto da un ristretto gruppo di ragazzi, e probabilmente lo avrebbero fatto lo stesso a prescindere da Google Video o da altri servizi di pubblicazione.

Multimedia player economico da Western Digital

WesternDigitalE' già stato ufficializzato anche per l'Italia il costo (99 €) dell'ultimo gadget tecnologico presentato dalla dinamica azienda Western Digital, famosa per la produzione di Hard Disk. Stiamo parlando del WD TV HD Media Player.

Nella pratica questo apparato ha la funzione di interfacciare un qualsiasi apparato USB (HD, penne e altro) ed il televisore. Si avrà così la possibilità di visualizzare sul proprio tv in salotto tutti i contenuti che precedentemente avremmo salvato sul nostro sistema di storage USB. Sono supportati i più classici e diffusi formati audio e video. Il player è in gradi di riprodurre filmati anche in HD fino a 1080p grazie alla presenza dell'uscita HDMI.

wdtvhd_mediaplayerLa scelta di non prevedere la possibilità di alloggiare al suo interno direttamente un HD ha fatto si che questo apparecchio abbia delle dimensioni veramente ridotte, siamo così in grado di integrarlo alla perfezione nel nostro ambiente casalingo senza che la sua presenza sia troppo invadente.

Il prezzo contenuto e le ridotte dimensioni sono allo stesso tempo un pregio ed un difetto, l'assenza di connessioni wi-fi (al momento non è indicato se è possibile usare per esempio un adattatore usb wi-fi) oppure ethernet è limitativo e ci obbliga a fornirci di un HD esterno. Nello stesso tempo il costo sarebbe più alto.

Codec: 2 pack all-inclusive scaricabili

Dopo un po' di tempo torniamo ad occuparci di video ed audio digitale. L'occasione me la fornisce un pack, fornito "tutto incluso e chiavi in mano", che ho conosciuto da poco tempo.

A quello che ormai era diventato un indiscusso ed incontrastato strumento indispensabile, K-Lite Codec Pack (in tutte le sue versioni), si è andato ad affiancare CCCP, che è poi l'acronimo di "Combined Community Codec Pack", un nuovo pacchetto che si presenta con un non poco pretestuoso slogan "This is your best choice" ... non è escluso ovviamente.

Il contenuto dei due pacchi è molto simile per quanto riguarda la dotazione di codec e filtri, quello che può variare semmai è la dotazione accessoria di tools. K-Lite ha poi ben cinque versioni differenti (Basic, Mega, Full, Standard e Corporate) diventa così difficile fare un confronto. La sensazione è che il pack CCCP sia molto simile al MEGA di K-Lite.

Chi non usa i vari tool a corredo per lavorare sui files multimediali è probabile che non riscontri nessuna differenza fra le due distribuzioni. Al contrario potrebbero essercene per chi fa un uso intensivo di applicazioni quali per esempio gli splitter.

Sostituirò la mia K-lite Mega con CCCP e appena avrò dei termini di paragone più approfonditi non mancherò di discuterne con voi. Intanto magari se c'è chi già ha avuto l'occasione di installare il pack CCCP sarebbe carino ne condividesse l'esperienza. Ciao e grazie.