ExtraGeek

La Tecnologia vista da me

Google FAILURE !!

No No, state tranquilli, niente di allarmante, il titolo vorrebbe solo richiamare alla mente ciò che è accaduto alcuni giorni fa, quando per un paio di ore Gmail risultava inaccessibile, secondo "incidente" accaduto a distanza di pochi giorni dall'altro imputabile ad errore umano e che faceva risultare tutti i siti elencati nelle SERP come portatori di "infezioni".

Detto questo veniamo alla novità odierna: Google ha creato una dashboard dove mostra lo status di tutti i suoi servizi:

Goggle_Dashboard

è raggiungibile a questo indirizzo: link.

pricelessware 2008 - CD pieni zeppi di software gratuito

PriceLessWare_Logo Siete sempre alla ricerca di software gratuiti ? Avete però timore nello scaricare programmi che non conoscete ? Bene, questo è il post che fa per voi !!

In nostro aiuto ci vengono tutti gli utenti di USENET e precisamente del gruppo denominato IT.COMP.FREEWARE i quali annualmente scelgono una lista di applicazioni, tool e utility da inserire in una distribuzione, viene quindi creata un immagine ISO liberamente scaricabile o, al limite, è possibile ordinare il CD direttamente dal sito. Ovviamente per poter supportare questo progetto è stato necessario creare un apposito spazio web, nasce così Pricelessware Home.

La lista dei software presenti è veramente vasta e comprende applicazioni più o meno famose, ma tutte altamente testate e valide dal punto di vista funzionale. Ovviamente alcuni software nel frattempo potrebbero essere stati aggiornati a versioni più recenti.

In questa pagina potete scorrervi la lista di tutti i software invece da questa potete scaricarvi l'immagine ISO. Concludo dicendo che di questo particolare CD esistono anche le versioni degli anni precedenti raggiungibili sempre dalla stessa pagina di download.

Truffa e ritruffa

Ormai siete grandi, cose del genere non dovrebbero impressionarvi .... ma se vi giunge una mail di questo tipo, NON CLICCATE e meno che mai NON INSERITE I VOSTRI DATI DI ACCESSO !!

Ma chi lo dice che ai giorni d'oggi non si regala più niente .... ;)

Concorso_pishing

[Programmazione] Reporting Tool per tecnologia .NET

Chi di voi abitualmente svolge attività professionale con IDE Microsoft (Visual Studio) conoscerà ed userà Crystal Report, ne sarà o meno entusiasta ma tant'è uno strumento di reportistica è disponibile.

Al contrario i molti appassionati, studenti e hobbisti che programmano per diletto con gli strumenti della linea "Express" sapranno benissimo che lo stesso strumento, anche in versione alleggerita, non è disponibile. Una soluzione è quella di utilizzare il sistema di report di SQL Server (anch'esso presente con la sua versione Express). Ma mettiamo il caso che la nostra scelta non preveda l'utilizzo di SQL Server, cosa fare in questo scenario ? Le strade percorribili sono diverse, si spazia dal dotarsi di un software, e relative librerie, commerciale, si può decidere comunque di usare SQL Server oppure si può pensare di passare ad una versione di Visual Studio più professionale. Io cercavo altro però.

La mia ricerca mi ha portato a scoprire RDL "Report Definition Language", uno standard scritto e proposto da Microsoft stessa e presente nativamente nello stesso sistema di report compreso nella suite SQL Server. Lo scopo di questo linguaggio è quello di creare un layer aperto e standardizzato fra l'applicazione e il motore di stampa. La sintassi è quella propria dell'xml ed anche il MIME Type che lo interpreterà nel browser è "text/xml". Per approfondire l'argomento vi rimando al documento ufficiale dove si descrive questo standard: leggi qui (pdf).

fyiReporting_Logo Passare da RDL mi ha fatto giungere a scoprire "fyiReporting software" un tool open e free basato su quello stesso standard e che nella sua distribuzione comprende oltre alle librerie da aggiungere come riferimento nei nostri "progettini", anche un editor visuale per creare i nostri "custom report", vari esempi di integrazione nelle applicazioni ed esempi di report già sviluppati. Il tutto è sviluppato con C# su framework .NET versione 2.0. Il prossimo step è quello di testare a fondo lo strumento per poterne valutare un impiego massiccio e la complessità dei report proponibili. Una cosa molto interessante che proverò di sicuro è la possibilità di usare gli stessi report con tool diversi, basandosi come detto sullo standard RDL. Dimenticavo, il supporto al prodotto è garantito da un Forum e da un help on-line.

fyiReporting_Designer

Quindi l'appuntamento è sempre su queste pagine, fra qualche giorno, per fare il punto di valutazione, prima di ciò, se fra voi ci fossero degli utilizzatori di questo, o di altri, tool per creare report, potete condividere le vostre esperienze, in modo di dare la possibilità anche ai meno esperti di progredire senza affanni.

[educational] dizionario etimologico

Per la serie "Educational" oggi vi propongo il link ad una risorsa utilissima, specialmente a cui ha intrapreso percorsi di studio che prevedono meno materie tecniche e più umanistico-letterali.

Etimo.it è la trasposizione web del famoso Dizionario Etimologico della Lingua Italiana di Ottorino Pianigiani.

Buono studio !!!

Link: www.etimo.it

[tips tricks] Router: guida al portforward

Vi siete mai trovati in difficoltà nel configurare il vostro router ? Spesso capita quando ne acquistiamo uno nuovo, magari le stesse informazioni vengono chiamate in maniera differente e diventiamo pazzi nel capire dove e come e poi, diciamocelo, non necessariamente bisogna essere per forza bravi a far tutto …

Un valido supporto al portforward ci viene da questa bellissima raccolta:

PortForward.com - Free Help Setting up Your Router or Firewall

[tips tricks] da excel a tabella db

Quest'oggi per la categoria tips e tricks, e come appunto personale, un semplice metodo per scrivere dati in una tabella di SQLServer leggendo da un file excel con un'unica sfruttando SQL.

La soluzione che mi propongo e propongo a voi è la seguente:

SELECT * INTO ItemCatalog FROM OPENROWSET('Microsoft.Jet.OLEDB.4.0', 
'Excel 8.0;Database=c:\my application dir\ItemList.xls', [ItemList])



Se avete dei suggerimenti in merito, oppure da proporre codice alternativo, sentitevi liberi di farlo (vorrei quasi dire obbligati, si ottiene crescita dal confronto con le altrui idee), tramite commenti oppure direttamente con email.

bloggare fa rima con guadagnare ?

Ogni tanto, ma non sperateci troppo !!
E secondo me, il guadagno, non dovrebbe neanche essere la motivazione principale che spinge ad aprire un blog. Alla base di tutto ci deve essere la volontà di condividere esperienze e pensieri con altre persone, quasi sempre sconosciute, rendendo però possibile lo sviluppo di una rete di conoscenze nel nostro ambito. Questo perchè se siete appassionati di programmazione e ne scrivete probabilmente i vostri lettori saranno degli informatici loro stessi, avrete così modo di confrontarvi, tramite i commenti, con persone che "parlano il vostro stesso linguaggio".

A questo punto è doveroso dire che io non sono un esperto di marketing online, ne di advertising, quelle che vorrei esporre qui sono solo mie sensazioni.

Ci sono tantissimi blog e siti che trattano argomenti quali SEO, advertising, posizionamento, programmi di affiliazione, tutto quello, insomma, che può accrescere la notorietà e di conseguenza i guadagni. Ovunque troverete consigli e tutorial in grado di rendere il vostro blog "ottimizzato abbestia", ma questo non basta perchè gli stessi blogger vi diranno che "Post is King", e cioè la differenza viene fatta dai contenuti, da ciò che si ha in corpo e a come si riesce a trasmetterlo agli altri per iscritto.

Ci sarà chi vi insegna a scrivere il post perfetto, nella forma, nell'impaginazione, nell'organizzazione, ma nessuno vi potrà "donare" il talento. Tutti, o quasi, abbiamo le potenzialità per scrivere un buon post, alcuni avranno le capacità di scrivere un ottimo post, pochi infine avranno il talento per scrivere il post perfetto. A mio avviso è un po' quello che capita nel giornalismo classico, i grandi editorialisti, quelli che fanno la differenza, sono pochi. Però, sono convinto, che c'è bisogno anche chi scrive di "cronaca di quartiere". Una buona idea sarebbe quella di agire in team, magari chiedendo a "firme" autorevoli di scrivere qualche guest post.

Io non credo di aver talento, si è vero, scrivere mi piace, ma questo non significa che obbligatoriamente diventerò un moderno Montanelli dei blog, ogni tanto mi esce un post meno brutto degli altri e se ricevo due commenti sono felice come una pasqua ... Non appartengo alla schiera dei "blogger influenti", però ho conosciuto, anche se virtualmente, persone molto interessanti, disponibili e capaci. Ovviamente anche io ad un certo punto ho deciso di verificare se esistevano i presupposti per monetizzare il tempo, o parte di esso, che trascorrevo scrivendo. Non sono diventato ricco, ho solo azzerato la voce "hosting" dal bilancio familiare, il trend è positivo, anche se lento. Ho fiducia ...

Un tempo cercai di capire se attraverso il circuito gestito da TradeDoubler vi fosse la possibilità di raggranellare qualche "chicco di grano per l'inverno", i risultati furono a dir poco deludenti. Un po' meglio quando ho aderito ad AdSense. Devo dire che il sistema di Google è molto interessante. Per come è organizzato, oltre alla possibilità di pubblicare annunci sul proprio sito/blog, è relativamente semplice implementare un sistema di "guest post retribuiti", ed alcuni lo hanno già fatto. Proprio oggi ho deciso di testare questa possibilità attraverso MondoInformatico. proverò a scrivere alcuni post e cercherò di capire se esiste la reale possibilità di sfruttare questo canale, soprattutto per aumentare i visitatori a questo blog. Quello che mi ha fatto decidere e quindi accettare l'iscrizione è stato il fatto che lo stesso MondoInformatico.it è stato incluso fra le fonti di Google News, il servizio di aggregazione delle notizie gestito da BigG. Capirete che vi è la reale possibilità di avere un vasto pubblico. Vederemo.

Ultima cosa ma certamente non meno importante: perseverate ! Non aspettatevi di avere uno stipendio fisso dopo tre mesi dall'apertura del blog, ma non lasciate che questo freni la vostra iniziativa.

Aspetto le vostre opinioni in merito a tutto quanto da me scritto, ciao.

[Tips tricks] Virtualdub, plugin mpeg2

Il noto software open e free VirtualDub, come sapete, non supporta nativamente i files codificati in mpeg2. Per ovviare a ciò da molto tempo esiste una versione del software appositamente modificato, VirtualDubMod. Non sempre però i due software procedono di pari passo nelle release.

Ecco che per ovviare a questo problema possiamo utilizzare un comodo plug-in che ci permetterà di poter aprire i nostri files codificati mpeg2. Nella cartella dove risiede l'eseguibile dovremo creare una cartella chiamata "Plugins32", all'interno di questa dovremo copiare il file "MPEG2.vdplugin" che troveremo nell'archivio zip.

Download: MPEG2 Plugin for VirtualDub

Questo plugin verrà riproposto anche nella prossima, ed ultima puntata, della guida sull'acquisizione dei video dalle nostre fonti analogiche attualmente in lavorazione.