ExtraGeek

La Tecnologia vista da me

webkit, sniff e javascript

Chi è solito sviluppare applicazioni web di sicuro si è scontrato con il problema di customizzare parti di applicazione in base alla verifica dell'agent da parte di un javascript. Per semplificare il concetto a chi invece non lavora prettamente con il web: i vari browser non sempre forniscono risposte analoghe di fronte ad una stessa pagina da visualizzare. I vari motori di rendering, gli interpreti javascript, di CSS e via discorrendo molto spesso producono risultati assai diversi. Si rende così necessario capire quale sia il browser che in quel momento sta facendo la richiesta e personalizzare la risposta.

C'è anche da dire che molto spesso gli sviluppatori hanno preferito concentrarsi sulla fetta di mercato più ampia, quindi sul binomio standard windows + explorer. Oggi però gli scenari stanno mutando, non velocemente ma con costanza, si è avuto l'exploit di Firefox, il consolidamento di Opera e Safari, fino a giungere agli ultimi prodotti della famiglia Chromium-based.

Quello che segue è un esempio di come implementare uno script per effettuare il detect di questa famiglia di prodotti (della quale fa parte anche Safari).

Se si vuole semplicemente rilevare il tipo di user-agent è possibile usare questo semplice  javascript il quale ci indicherà se siamo in presenza di WebKit (questo è il nome del motore di rendering che sta alla base di questa famiglia di browsers):

var isWebkit = navigator.userAgent.indexOf("AppleWebKit") > -1;

O se invece si volesse sapere se siamo in presenza dell'ultima versione di WebKit:

var webkitVersion = parseFloat(navigator.userAgent.split("AppleWebKit/")[1]) || undefined;
if (webkitVersion && webkitVersion > 500 ) {
  // use spiffy WebKit feature here
}

[test] internet key vodafone

Eccoci alla terza parte del viaggio intrapreso grazie agli amici di BuzzParadise che mi hanno dato la possibilità di effettuare questo test comparativo con ben 4 chiavette USB per la navigazione Broad Band.

vodafone_Logo Questa volta oggetto del test è la "Vodafone Internet Key". E' vero, avevo promesso che questo sarebbe stato il turno della chiavetta TIM, avevo però problemi nell'installazione e quindi per non perdere troppo tempo sono tornato sui miei passi invertendo l'ordine dei due post finali.

Anche questa volta siamo di fronte ad un prodotto marcato Huawei anche se, a differenze di Wind e H3G, in questo caso il modello è E180v (versione brandizzata della E180), l'unica testata con il supporto al protocollo HSUPA. Devo dire che attualmente non è così semplice capire dal sito Vodafone se la chiavetta in mio possesso sia ancora o meno commercializzata, le informazioni sono un po' confuse e poco circostanziate. Queste le principali carratteristiche:vodafone_internet_key

  • USB stick con slot per supporto MicroSD
  • Conforme a PC Card Tipo USB 2.0 (Full Speed)
  • Plug and Play (MAC e Windows)
  • Software Autoinstallante
  • Dimensioni:76 x 26 x 12 mm
  • Peso: 40 gr
  • Reti supportate: 1900/2100 (UMTS) 850/900/1800/1900 (GSM/EDGE)
  • Temperatura ambiente di lavoro: Da -10 a +55 gradi Celsius
  • Antenna: Interna e Dual antenna
    Velocita' di connessione
  • GPRS:Class 12
  • UMTS: CS: Upload 64kbps/Download 64kbps
  • UMTS: PS: Upload 384kbps/Download 84kbps
  • HSDPA:7.2 mbps
  • HSUPA: 2 mbps
    Sistemi operativi supportati:
    Requisiti per Windows:
  • Windows Vista (32 bit)
  • Windows XP Home/Pro (SP2)
  • Windows 2000 (SP4)
    Requisiti per MAC:
  • MacBook OS X v10.4.10
  • MacBook OS X v10.5.10

Software inclusi: Software di gestione esclusivo Vodafone Mobile Connect

La confezione ed il setup
Non ci discostiamo da quello che è lo standard per questo tipo di prodotto. Nella confezione trovano alloggiamento la chiavetta, il cavetto USB ed il manuale (a seconda dell'offerta in corso vi si potrebbe trovare anche una microSD). La chiavetta è di un bel bianco lucido con una bordatura "rosso Vodafone". Di fronte campeggia ben visibile il logo di Vodafone. Rispetto alle altre chiavette provate in precedenza della stessa casa produttrice questa volta invece che del cappuccetto di protezione abbiamo il plug retrattile. Ovviamente ci sono pregi e difetti per ognuna delle due soluzioni, ma penso siano più soggettivi che pratici. Non essendoci, come dicevo, il cappuccetto protettivo, è stata adottata un'altra soluzione anche per l'alloggiamento della SIM e della microSD. Sul retro della chiavetta è infatti presente un coperchietto removibile all'interno del quale ci sono gli alloggiamenti. Un sistema molto più simile allo standard dei cellulari.
All'inserimento della chiavetta nella porta USB del nostro PC/MAC questa verrà riconosciuta immediatamente e sempre in maniera totalmente automatica sarà installato anche il software di interfaccia. Nessun problema particolare rilevato durante l'installazione.

Interfaccia connessione
Finalmente qualcosa di veramente professionale senza per questo perdere in usabilità. Il software a corredo della key di Vodafone è il più completo fra quelli visto fino ad oggi. Mobile Connect questo il nome dell'applicazione che ci aiuterà nelle varie sessioni di navigazione. Come per tutte le altre può essere rimossa la richiesta del PIN all'avvio dell'interfaccia. Nella finestra principale abbiamo sempre disponibile la tipologia di copertura al momento, il bottone per la connessione/disconnessione e, se connessi, le velocità di down e up.

Vodafone_DashBoard


Come da tradizione Huawei il colore del led sulla chiavetta ci terrà costantemente informati sul tipo di connessione in corso:
Spia verde lampeggiante: È stata trovata una rete GPRS e l'utente può connettersi
Luce verde fissa: Connesso tramite GPRS
Spia blu lampeggiante: È stata trovata una rete UMTS e l'utente può connettersi
Luce blu fissa: Connesso tramite UMTS
Luce azzurra chiara fissa: Connesso tramite UMTS a banda larga.

una speciale menzione è doveroso farla per una sezione del software presente esclusivamente per Vodafone: La possibilità di configurare VPN e Wi-Fi.

Vodafone_menù_altri

Prestazioni
Niente da dire, la chiavetta di Vodafone è risultata la migliore in assoluto. Vi ricordo che sono tanti i fattori che possono influenzare questo mio personalissimo giudizio. Per meglio dire, nei posti e nei luoghi da me frequentati e con le modalità che meglio per me rappresentano la giusta esperienza di servizi on-line, non posso che affermare che "the winner is …." Vodafone. Lo posso dire anche senza il post su TIM in quanto comunque per un po' di tempomi ha mostrato le sue doti.
Nelle immagini che seguono potete trovare tutti i motivi che giustificano il mio entusiasmo:

Vodafone_SpeedTest1_HSDPA

Ma ancora meglio …

Vodafone_SpeedTest2_HSDPAVeramente questa volta ho avuto un esperienza a banda larga. E la sensazione durante le sessioni di navigazione conferma quanto i test hanno rilevato: velocità, stabilità e disponibilità. Questi i tre aggettivi che per me meglio descrivono la chiavetta e la connessione offerte da Vodafone.

Tariffe e Costi
Vodafone non è fra le più economiche in fatto di connessione dati. A questo punto però è giusto che faccia una piccola tiratina di orecchie all'operatore TLC. Sperare di andare sul sito Vodafone e riuscire ad avere risposte immediate è un'utopia: troppe cose, troppo mescolate, poco accessibili. A volte si passa con troppa disinvoltura fra l'area privati a quella business ...il servizio è migliorabile.
Personalmente ho avuto modo di provare una tariffa promozionale "100 Ore UMTS" piano in cui è previsto un costo di € 30 a fronte di 100 ore di navigazione/connessione nell'arco di un mese. Non credo però che rinnoverò tale offerta essendo io interessato ad un piano a consumo dato che per me la chiavetta servirebbe solo come backup della linea ADSL ed eventualmente nei momenti in cui avrò la necessità di spostarmi.

Conclusioni
Che dire, fino a qualche giorno fa H3G occupava il gradino più in alto nel podio del mio gradimento, oggi si deve accontentare della piazza d'onore. Appena poi riuscirò avere sotto mano l'intera offerta commerciale di Vodafone vedremo se la posizione più in alto potrà o meno essere mantenuta dalla key sponsorizzata da Gattuso, vedremo se tutto quello scritto sopra non sarà "demolito" da tariffe troppo esose.
Sta di fatto che per qualità hardware e prestazioni questa USB Internet Key rimane comunque il top fino ad adesso provato.

 

Un ringraziamento alla struttura di BuzzParadise per la gentile concessione e ad Andrea per il supporto tecnico e amministrativo.

software preinstallato e rimborsi

Dopo diverso tempo torno su di un argomento che mi sta molto a cuore, una battaglia, quella della richiesta di rimborso dei software precaricati, che ha visto e vede tutt'oggi tantissimi attori.

L'input a scrivere nuovamente su questo argomento mi è giunto leggendo il commento ad un post sul blog dell'amico Cristiano. Ancora una volta si ha uno scontro fra un utente che nel pieno dei propri diritti chiede semplicemente al produttore, in questo caso Asus, il rimborso della licenza Win XP. Come ci spiega nel commento Paride, lui in quanto studente universitario possiede già la sua particolare licenza non OEM e quindi installabile su il proprio pc, pare quindi legittima la richiesta del rimborso (il fatto che possa essere irrisorio è puramente superfluo).
ADUC_logo A tal proposito ho già suggerito all'avventore del blog di Cristiano di mettersi in contatto con ADUC. Infatti questa associazione sta preparando una "Class Action" che prenderà corpo a partire dal primo di luglio 2009, giorno in cui entrerà in vigore la nuova normativa che regolamenta questo tipo di azioni legali. L'invito è quindi esteso a tutti coloro che si trovano in questa situazione: prendete contatto con ADUC, anche direttamente da questa pagina.

Io ovviamente ho la mia personalissima opinione in merito a questi accadimenti, opinione che forse non sarebbe condivisa dai produttori di hardware. Spesso alla richiesta di rimborso del software precaricato viene risposto che lo possiamo anche cancellare, ma che nessun rimborso è dovuto in quanto tale software è praticamente regalato (una delle classiche risposte). Mettiamo che sia così ...allora io pretendo che i listini di vendita dei vari produttori e rivenditori siano al netto del software e che se veramente vogliono farmi un regalo mi diano la possibilità di scegliere se installare o meno tali software senza per questo andare a variare il prezzo dell'oggetto. Mi spiego meglio con l'ausilio di un esempio …

Un valido approccio potrebbe essere così composto:

 

Modello Prezzo del solo hardware Optional
PC laptop "IlMioPc" € 500 SO Win XP OEM – € 50
oppure
LINUX – € 0
altri sw
MS Office – € 90
oppure
OpenOffice – € 0
Antivirus free – € 0
oppure
Antivirus Pro – € 19
ecc ecc

Vado nel negozio per acquistare "IlMioPc" perchè mi piace parecchio ed ha le caratteristiche che fanno al mio caso. L'offerta che mi viene fatta è di € 500 ai quali non aggiungo un solo euro se scelgo di portarmelo a casa così com'è. Al contrario se ritengo che per me sia la cosa ottimale chiederò di installare tutto il software da me scelto e dato come opzionale. Mi volete fare un regalo: non fatemi pagare la licenza di Win per esempio.
Questo è il mio parere: massima libertà di scelta e chiarezza di cosa compro e di quanto lo pago.

Streetview: errori di ...algoritmo

Come sapete Google pubblica un servizio chiamato Google Street View, accessibile sia da Google Maps che Google Earth. L'impegno di BigG è quello di fotografare ogni strada e pubblicarle. Per motivi di privacy viene adottato un software automatico che dovrebbe rendere irriconoscibili volti e targhe automobilistiche …. ma non sempre funziona. Un esempio ?!?! Bene a questo link potete osservare un mezzo di lavoro a cui l'algoritmo ha cancellato i segnali di ingombro lasciando intatta la targa !!!

Sotto potete vedere la stessa immagine censurata da me ….

StreetView_Err1_remove

Ma non è il solo, ho fatto un piccolissimo giro in questa cittadina del nord Italia e ne ho trovati anche altri ...questo, questo, questo …. e mi fermo qui … 

Streetview: errori di … algoritmo

Come sapete Google pubblica un servizio chiamato Google Street View, accessibile sia da Google Maps che Google Earth. L'impegno di BigG è quello di fotografare ogni strada e pubblicarle. Per motivi di privacy viene adottato un software automatico che dovrebbe rendere irriconoscibili volti e targhe automobilistiche …. ma non sempre funziona. Un esempio ?!?! Bene a questo link potete osservare un mezzo di lavoro a cui l'algoritmo ha cancellato i segnali di ingombro lasciando intatta la targa !!!

Sotto potete vedere la stessa immagine censurata da me ….

StreetView_Err1_remove

Ma non è il solo, ho fatto un piccolissimo giro in questa cittadina del nord Italia e ne ho trovati anche altri … questo, questo, questo …. e mi fermo qui … 

digitale terrestre: dahlia tv …. hai problemi ?

DahliaTV_Logo Fino alla fine di febbraio i due più importanti competitors in ambito digitale terrestre erano Mediaset Premium e La7 CartaPiù. Questo secondo brand dal 9 di marzo ha ceduto le proprie frequenze ed attività a Dahlia TV, piattaforma già presente (con questo o altri nomi) anche in altri paesi europei.

Da lungo tempo sono un fruitore dei programmi sportivi di La7 CartaPiù, l'invito è stato quello di acquistare la nuova smart card (€ 29) e, in fase di attivazione, comunicare il vecchio codice La7 per avere così la possibilità di avere 3 mesi di visione gratuita di tutti i canali. Ho quindi aderito all'offerta e mi sono dotato della nuova card.

Giunto a casa l'ho subito inserita nalla mia SamsungCam (si perchè per me togliere il decoder e tutti quei cavetti era diventata un'esigenza vitale). Posiziono sul canale di attivazione e telefono all'assistenza clienti per l'attivazione. Finita la procedura rimango in attesa. Dopo due ore ancora niente "Tessera non attivata". Nuova chiamata all'assistenza clienti di Dahlia TV, mi dicono che hanno resettato il tutto e di essere fiducioso, entro 30 minuti sarà tutto ok. Passano 30 minuti e niente ...Idea !!! In qualche cassetto ho sempre un decoder stand-alone. Connetto tutti i cavi ed inserisco la smart card …. accendo e …. Oplà: tutto OK ! A questo punto, non essendo sicuro che potesse essere stato decisivo il vecchio decoder, riprendo la smart e la metto nuovamente dentro la SamsungCam. Accendo e …. WoW …. vedo la programmazione in corso ….. ops. Dopo 10 secondi sparisce tutto ! Ripeto tutto dall'inizio …. ancora 10 secondi e tutto svanisce. Ovviamente a questo punto è entrato in gioco il vecchio decoder il quale ha svolto egregiamente il proprio mestiere.

Il passo successivo è stato quello di andare a cercare su internet se altre persone avessero avuto il mio stesso problema. Ed in effetti ve ne sono diversi. Pare proprio che la smart card DahliaTV abbia dei grossi problemi con la CAM (o vice versa) usata sui televisori Samsung con decoder incorporato (in realtà la stessa CAM viene usata anche su tv di marche diverse con risultato altalenanti devo dire). C'è chi risolve con un estrazione della CAM a caldo e successivo inserimento. Altri dicono di usare la smart nel secondo alloggiamento, quello cioè dove si inserisce il solo chip (per intendersi: la forma delle SIM telefoniche).

L'esordio non è stato dei più buoni, adesso è necessario attendere, magari con un aggiornamento software tutto si risolve, vi terrò informati.

[test] internet key: yahoo powered by 3

Secondo appuntamento con quello che viene definito anche ADSM (ADSL Mobile), questa volta cercherò di farvi conoscere un po' più nel dettaglio una chiavetta offerta dall'operatore H3G in accordo con Yahoo.

Come nel caso della chiavetta Wind anche questa volta l'hardware è fornito da Huawei ed anche il modello è proprio lo stesso E169, per completezza di informazioni riporterò anche qui lo specchietto relativo alle caratteristiche tecniche di questo dispositivo.

Yahoo--Internet-Key-powered-by-3 Queste le principali caratteristiche:

  • HSDPA/UMTS (900, 2100 MHz)
  • GSM/GPRS/EDGE (850, 900, 1800, 1900 MHz)
  • Interfaccia USB
  • Autoinstallante
  • Supporto completo SMS
  • Gestione rubrica
  • Sistemi Operativi: Windows 2000, Windows XP, Windows Vista, MAC
  • Slot memoria esterna MicroSD fino a 2GB

Requisiti minimi di sistema

  • CPU: Pentium 500 MHz o superiore
  • Memoria: 128MB RAM o superiore
  • Hard Disk: 50MB di spazio libero
  • Risoluzione: 800x600 (raccomandato 1024x768)
  • Interfaccia USB

Velocità di trasmissione

  • HSDPA: UpLink fino a 384 Kbps /DownLink fino a 7,2 Mbps
  • UMTS: UpLink/DownLink fino a 384 Kbps
  • EDGE: UpLink/DownLink fino a 236,8 Kbps
  • GPRS: UpLink/DownLink fino a 85,6 Kbps
  • GSM: UpLink/DownLink fino a 9,6 Kbps

La confezione ed il setup
Il confezionamento di queste chiavette è uno standard, ed anche in questo caso l'offerta brandizzata Yahoo non si discosta. E' possibile accorgersi che l'oggetto in questione sfrutta la rete dell'operatore H3G da una piccolissima dicitura "Powered by 3" sul retro della confezione stessa, all'interno la cosa pare più evidente in quanto vi troviamo la SIM. Il marchio rilevante rimane quello di Yahoo, ma non mancano altri brand facenti parte del gruppo (Flickr per esempio). La key si presenta di un bel colore nero opaco con ben in mostra il marchio Yahoo di colore bianco. Di corredo anche un doppio libretto "Guida Rapida", quello di Huawei (per l'hardware) e quello di Yahoo/3 (per i servizi). Sotto il cappuccio di protezione del connettore USB si trova anche l'alloggiamento da dove estrarre la placchetta metallica che accoglierà la SIM. Lateralmente invece si ha l'alloggiamento per l'eventuale scheda microSD.
Una volta inserita la chiavetta nella porta USB del nostro PC/MAC verrà riconosciuta immediatamente e sempre in maniera totalmente automatica sarà installato anche il software di interfaccia. Nessun particolare problema se non il fatto che per connettersi alla rete di 3, nel caso di scheda prepagata, è necessario modificare un parametro (APN) nel profilo di default come chiaramente riportato nella guida allegata. Dimenticavo, durante l'installazione ci verrà richiesto se vogliamo aggiungere alla nostra installazione anche la "Yahoo Toolbar".

Interfaccia connessione
Il software a corredo per gestire connessione, SMS e rubrica è completo e facile da usare, le funzionalità e lo stile sono molto simili a quelle relative al prodotto Wind (e sarà così per tutte quelle prodotte da Huawei). Dopo la richiesta di inserimento PIN (disabilitabile) saremo già in grado di spedire e ricevere SMS, in basso, nella status bar, ci viene indicata la tipologia di rete a cui siamo agganciati. Le chiavette internet hanno anche dei led lampeggianti il cui colore ci indica la rete disponibile al momento:

  • Verde – Gprs/EDGE
  • Blu – UMTS/WCDMA
  • Ciano – HSDPA

Nella barra che accoglie i pulsanti è presente anche quello per accedere direttamente all'area clienti del portale di 3. Infine, per poter navigare ed usare tutti i servizi internet, è necessario cliccare sul bottone "Connetti".

Yahoo_Dashboard2

Prestazioni
Le connessioni risultano quasi sempre estremamente stabili, un po' più traballanti quando siamo in movimento (treno, pulman, auto …). La capillare copertura della rete H3G ci garantisce quasi sempre una connessione ai massimi standard.
I test, anche in questo caso, mettono in luce alcuni aspetti che ormai diventano caratteristiche. Navigazione, email ed altri servizi classici risultano facilmente e velocemente fruibili, cosa che non posso dire per le reti peer-to-peer o anche semplicemente facendo download (classico esempio il SP3 di Win XP Pro) di grossi files. Rispetto a Wind le cose sono decisamente migliori, non ancora però a livello di ADSL con analoghe teoriche caratteristiche.

H3G_speedTest

Il test di velocità ha fornito buonissimi valori, in linea con le aspettative, i nostri aggiornamenti, lo streaming video e tutti i servizi che presuppongono il passaggio di grosse quantità di dati ne gioveranno.
Autorevoli colleghi hanno avuto la possibilità di effettuare test collegando un'antenna esterna (lateralmente vi è il connettore): si ha un deciso guadagno.

Tariffe e Costi
Sono due le offerte abbinate alla chiavetta Yahoo, un abbonamento:

Yahoo_tredati

ed un piano ricaricabile:

Yahoo_SuperWebTime

Non sono fra le più convenienti, ma neanche le peggiori. Probabilmente la tariffa SuperWebTime è la migliore per una connessione spot una volta ogni tanto.

Conclusioni
Stiamo decisamente migliorando, in stabilità di servizio ed in prestazioni. 3, come sempre, non brilla in fatto di tariffe privilegiando la qualità del servizio. La chiavetta di per se è più che buona portandosi dietro solo qualche limite, come dicevamo, nelle connessioni in movimento.
Yahoo insieme alla chiavetta offre anche alcuni servizi aggiuntivi: è stato creato un portale ad hoc a questo indirizzo da cui si può anche accedere alla gestione del proprio profilo per poter verificare il proprio traffico internet. L'oggetto a mio avviso è valido e per l'uso che ne andrei a fare io probabilmente, al momento, è in pole-position.

La prossima volta sarà il turno della key offerta da TIM, non mancate di tornare per leggerne pregi e difetti …

 

Un ringraziamento alla struttura di BuzzParadise per la gentile concessione e ad Andrea per il supporto tecnico e amministrativo.

[test] internet key: wind

Il mio, e vostro, personalissimo viaggio nel mondo della connettività broadband inizia con l'operatore Wind e con la chiavetta Huawei E169 compresa nel pacchetto "Super Internet Pack" la quale ci permetterà di navigare, teoricamente, fino a 7,2 Mbps la dove esiste la copertura della rete UMTS/HSDPA.

Queste le principali caratteristiche:Wind_Key

  • HSDPA/UMTS (900, 2100 MHz)
  • GSM/GPRS/EDGE (850, 900, 1800, 1900 MHz)
  • Interfaccia USB
  • Autoinstallante
  • Supporto completo SMS
  • Gestione rubrica
  • Sistemi Operativi: Windows 2000, Windows XP, Windows Vista, MAC
  • Slot memoria esterna MicroSD fino a 2GB

Requisiti minimi di sistema

  • CPU: Pentium 500 MHz o superiore
  • Memoria: 128MB RAM o superiore
  • Hard Disk: 50MB di spazio libero
  • Risoluzione: 800x600 (raccomandato 1024x768)
  • Interfaccia USB

Velocità di trasmissione

  • HSDPA: UpLink fino a 384 Kbps
  • DownLink fino a 7,2 Mbps
  • UMTS: UpLink/DownLink fino a 384 Kbps
  • EDGE: UpLink/DownLink fino a 236,8 Kbps
  • GPRS: UpLink/DownLink fino a 85,6 Kbps
  • GSM: UpLink/DownLink fino a 9,6 Kbps

La Confezione ed il Setup
Il package di queste chiavette è molto simile fra di loro considerato anche il fatto che tre su quattro sono prodotte dalla stessa società (Huawei). La confezione contiene la chiavetta, il cavo prolunga USB, la SIM ed il libretto di istruzioni. Nessun CD a corredo, il software necessario, "Wind Easy Connect", è già precaricato per quanto riguarda Windows, mentre per gli altri sistemi (Mac, mentre non esiste niente per Linux) sarà necessario scaricarlo dal sito della Wind (qui). Sotto il cappuccio di protezione del connettore USB si trova anche l'alloggiamento per la SIM, la quale troverà posto nella placchetta metallica estraibile (nella figura si può notare alla base del connettore USB proprio prima dell'inizio della scocca). Lateralmente si trovano invece l'alloggiamento per una scheda MicroSD (opzionale) e per una antenna esterna (opzionale) in modo da aumentare la ricezione.
Ho provato l'installazione su due diversi PC, entrambi con XP, uno però con la versione HOME l'altro con la versione PRO, in entrambi i casi durante il setup è uscito il seguente messaggio:

Wind_Setup_Warning

cliccando semplicemente su "Continua" l'installazione viene portata a termine tranquillamente. Immagino però che utenti meno esperti potrebbero trovarsi un attimo smarriti di fronte ad un messaggio del genere.

Interfaccia Connessione
Come dicevo una volta terminata l'installazione avremo a disposizione il software "Wind Easy Connect" con il quale potremo sapere ancor prima di connetterci l'attuale rete di copertura. Tramite questa stessa interfaccia sarà possibile gestire la lista dei contatti e l'invio/ricezione di SMS e MMS. Per poter navigare è invece necessario prima cliccare sul bottone per stabilire la connessione.

Wind_DashBoard

I bottoni "Web" ed "e-Mail" servono esclusivamente al lancio delle applicazioni predefinite per la navigazione (browser) e per la posta elettronica. L'invio e la ricezione degli SMS/MMS è possibile anche senza effettuare la "Connessione", basterà che la chiavetta rilevi una rete e saremo in grado di comunicare tramite messaggini.

Prestazioni
Wind ha il grosso limite di avere una copertura del territorio inferiore rispetto agli altri gestori per quanto riguarda il protocollo UMTS/HSDPA così può capitare di ritrovarsi su rete GPRS più spesso di quanto si creda con relativa frustrazione. Devo dire che una volta, sotto copertura UMTS con segnale anche buono, mi sono trovato all'improvviso su GPRS senza un'apparente spiegazione per poi, il giorno successivo e senza aver spostato il laptop di un centimetro, essere ancora su UMTS ...stranezze senza spiegazione. Sta di fatto che i vari test che ho potuto fare con questa chiavetta Wind per la maggior parte del tempo sono stati effettuati su rete EDGE.

Wind_SpeedTest_EDGE

Come si può notare dall'immagine precedente le medie raggiunte sono, per la rete EDGE, buona in download un po' meno in upload. Adesso viene la nota curiosa, trovata la connessione UMTS/HSDPA ho effettuato nuovamente il test ….

Wind_SpeedTest_HSDPA

incredibile, ma la velocità di upload è risultata superiore a quella di download (per sicurezza ho ripetuto il test per lo meno 4 volte e su server diversi senza ottenere differenze nel rapporto).

Lasciando perdere per un attimo i freddi numeri dei test posso dire che la navigazione web risulta abbastanza lineare nelle prestazioni. Come accade con tutte le chiavette esiste quel momento di lag prima di agganciare la pagina web richiesta, ma una volta agganciata viene giù bene. Pessima invece la sensazione facendo richiesta di un download corposo (Service Pack 3 di Win XP) ...non proponibile.

Tariffazione
Wind ha una vasta gamma di offerte ed è in grado di coprire ogni esigenza, personalmente ho provato, su SIM prepagata, l'offerta "Mega Ore":

Wind_Mega_Ore

L'offerta come potete leggere si rinnova automaticamente, sulle ricaricabili è però necessario che ci sia credito sufficiente. La nota estremamente negativa è la presenza di quella "odiosa" tariffazione su sessioni di 15 minuti, capirete bene che la stabilità della connessione è un argomento molto critico, magari se siete fermi in un posto per l'intera sessione non perderete mai la connessione, ma immaginatevi sul treno mentre tornate a casa dal lavoro ...ed ogni volta che vi connettete partono 15 minuti ….
Tendenzialmente sembrano più interessanti le tariffe a tempo rispetto a quelle a traffico.

Conclusioni
Wind offre un prodotto abbastanza stabile, non al top delle performance, per colpa della copertura della propria rete, e con tariffe in linea con la media degli altri operatori. Potrebbe non essere la soluzione più adatta a me, magari chi è più fortunato con la copertura potrebbe farci un pensiero …

Un ringraziamento a BuzzParadise per il materiale e ad Andrea per il supporto.

Internet key: quattro chiavette a confronto

Ormai le connessioni a banda larga hanno invaso le nostre case, navighiamo, scarichiamo, lavoriamo e ci divertiamo a velocità buone con le connessioni offerte dai gestori TLC su rete fissa. Ma non per tutti la situazione è così buona (situazione che poi sarebbe necessario raffrontare con gli altri paesi europei …), alcuni paesi delle campagne ancora oggi sono esclusi dalla banda larga. Una via di uscita viene offerta loro dalla telefonia mobile, ormai da diversi mesi sono disponibili le "Internet Key" e, per alcuni degli sfortunati, la soluzione è servita.

Queste chiavette non sono utili solo a coloro che sono stati dimenticati dall'ADSL, ma anche a tutti coloro che necessitano, per lavoro o per altri motivi, di avere sempre a disposizione una connessione internet.

internet-key

L'offerta e le promozioni in questi ultimi mesi si sono moltiplicate, tutti gli operatori ormai offrono diverse opportunità. Andremo quindi con questi post a fare la conoscenza di quattro di queste diverse offerte, analizzerò le funzionalità, la falicità di installazione ed uso, la completezza di informazioni e, quando sarà necessario, la competenza e celerità dell'assistenza tecnica e commerciale.

Il primo appuntamento vedrà come protagonista l'offerta "Super Internet Pack" di Wind. Vi ricordo che questa opportunità mi è offerta da BuzzParadise che gentilmente mi ha messo a disposizione gli strumenti necessari a fare questa ricerca comparativa.

Fra poche ora sarà publicata la prima delle quattro parti di questo post, ma non escludo che ve ne possa anche essere uno ulteriore per …. tirare le somme. Segnatevi l'appuntamento per non perdervi tutte le valutazioni.

Acronimi e sigle

Acronyma_Logo Forse non ce ne rendiamo conto, ma giornalmente abbiamo a che fare con decine, se non centinaia, di sigle ed acronimi.

Ogni ambito lavorativo, culturale e sociale ha la propria lista di abbreviazioni, risulta quasi proibitivo infine addentrarsi nella lettura di un testo che sia un minimo tecnico. In questo Internet si rivela un abile ed affidabile compagno, mettendoci a disposizione gli strumenti necessari al reperimento di questa e di tante altre informazioni.

Torniamo indietro un attimino a quello che era ed è il soggetto di questo post: le sigle e gli acronimi che giornalmente ci circondano. Sarebbe opportuno possedere un prontuario, sempre a disposizione.

Acronyma_Home

Acronyma ci aiuta nel nostro compito, infatti possiamo interrogare questo sito ed ottenere, se presenti nel DB le informazioni utili al nostro caso. E' un sito "minimalista" stile BigG e da quello che si può comprendere funziona in una doppia modalità: crawler e segnalazione spontanea. Al momento sono indicizzati oltre 470 mila fra sigle ed acronimi, c'è però da dire che la maggioranza sono in inglese. Adesso non ci resta che porlo nella barra dei preferiti e all'occorrenza usarlo ed eventualmente "foraggiarlo" con nuovo materiale.