ExtraGeek

La Tecnologia vista da me

Scadenze fiscali: da Microsoft il software per il 730

La canonica scadenza del 730 si sta avvicinando, è tempo di preparare tutta la documentazione necessaria da portare al "Centro di Assistenza Fiscale" oppure dal proprio commercialista. Potrebbe però anche esserci qualcuno che vuol compilarsi in autonomia la dichiarazione. A questo proposito ci viene in aiuto la mamma Microsoft in partnership con caf730.com regalandoci, previa registrazione sul sito, il software completo per la compilazione e la stampa del documento.

In realtà "completo" non è la parola adatta ...ancora. Come infatti si può leggere sul sito stesso poco prima di lanciare il download (72 MB) le funzionalità di stampa sono in fase di affinamento e per questo ci sarà bisogno di effettuare a breve un "LiveUpdate" ovviamente sempre gratuito.

MS_730Il software è scaricabile da qui e si differenzia nelle versioni per privati e per titolari di partita IVA.

Rimozione definitiva antivirus

Symantec_Logo Per lavoro uso spesso un pc all'interno di un dominio di una azienda cliente. Le policy di sicurezza imponevano fino a qualche tempo fa che venisse usato un antivirus "Corporate" ed in particolare un prodotto della Symantec. Essendo io sviluppatore software ho spesso la necessità di usare software "ingombranti" che usano molte delle risorse del pc. La configurazione dell'antivirus non era gestibile localmente, solo gli amministratori del dominio potevano variare le impostazioni. Capitava così che subito dopo pranzo, una volta alla settimana partiva la scansione completa del pc peggiorando notevolmente le prestazioni dello stesso per tutto il pomeriggio (tanto durava la scansione). Cosa veramente singolare era poi il fatto che periodicamente script facessero partire scansioni "ad hoc" utilizzando prodotti di altre software house.Sophos_Logo

Finalmente l'azienda ha deciso che era giunto il momento di cambiare prodotto scegliendo una più performante soluzione Sophos. La "liberazione" dell'antivirus per me però ha significato poter installare il mio antivirus di fiducia …

Prima però di poter migrare è stato necessario rimuovere il software presente e, ormai ne ho la certezza, togliere i prodotti Symantec può rivelarsi un'esperienza ai limiti del trauma psico-fisico ! Seguendo però una guida sono riuscito a rimuovere quasi completamente l'antivirus manualmente, qualche traccia però era rimasta ed ogni tanto usciva fuori un messaggio che diceva che il file di definizione virus era vecchio e ciò poteva procurare problemi.

AppRemover_Logo_Opswat Nei giorni scorsi per caso mi sono trovato a leggere un post in cui si faceva riferimento ad un prodotto gratuito capace di rimuovere completamente i software di protezione installati su un pc. AppRemover (della software house OpsWat), così si chiama questo software. oggi mi sono deciso a scaricarlo e provarlo. Finalmente sono "libero" da quello da cui era mio interesse essere liberato.

AppRemover_screen AppRemover è un'applicazione che non necessita di installazione è quindi possibile copiarla su di una chiavetta USB ed usata all'occorrenza. Per adesso è disponibile una versione "Release Candidate", ma come vi dicevo l'opportunità per testarla ce l'avevo e devo dire che ha funzionato egregiamente nel mio caso. Nel momento in cui verrà rilasciata la versione definitiva è probabile che entri a far parte della "Cassetta degli Attrezzi", la mia personalissima raccolta di software indispensabili.AppRemover_finishE voi, quale esperienza avete con la rimozione di antivirus ? Avete usato, nel caso di problemi, software dedicati come quello sopra descritto ?

Blogengine.net, nuovo template: grunge

Continua la serie di post dedicati a BlogEngine.NET, questa volta propongo il porting di un template CSS semplice, leggero e al limite del minimalismo: Grunge Template.

Di seguito potete l'anteprima ed infine il link per il download, vi ricordo che la risorsa è completamente free, facendo però rimanere inalterati i crediti presenti in questo momento.

BE_Template_Grunge

Download: BE.NET Template Grunge

Wellcome in New Template for BlogEngine.NET

This is a porting template by Francesco Mori (ExtraGeek.Com ©)

Questo è il porting del template effettuato da Francesco Mori.

Windows 7 limiti della starter edition

windows 7 Windows 7 sarà un successo ! Perchè dico questo ?!? Semplice, perchè Vista ha deluso e c'è voglia di cambiare. Il desiderio di veder nascere il nuovo SO di mamma Microsoft è tangibile anche spulciando i dati relativi ai download delle versioni beta e "release candidate".

Ma non sono tutte rose e fiori, ovviamente. Critiche abbastanza marcate sono state mosse ad esempio verso quella che è chiamata "Starter Edition". Questa versione, alleggerita e deprezzata, è stata concepita principalmente per l'uso congiunto con i tanto attuali netbooks. Anche a me aveva fatto storcere il naso la lettura dei limiti e di uno di essi in particolare: il limite di tre applicazioni contemporaneamente eseguibili.

Incrociando la mia esperienza quotidiana con il blocco imposto alle 3 applicazioni contemporanee sono presto giunto alla conclusione che tale versione di Win 7 non sarebbe mai potuta servirmi. Probabilmente molti di voi avranno fatto lo stesso ragionamento. Poi ho letto un articolo di Ed Bott per ZDNet intitolato proprio "Vivere con i limiti di Win 7 Starter Edition".
Ed giustamente ha voluto sperimentare di persona lo scenario classico che sopra descrivevo: Netbook + Win 7. E alcune sorprese devo dire che ci sono.

La prima cosa da dire è che non tutte le applicazioni contribuiscono al conteggio, per esempio, e come era logico attendersi, i servizi di sistema non contano. Software quali antivirus e personal firewall non contribuiscono. Applicazioni legate al sistema, prompt dei comandi o console del pannello di controllo sono escluse dal conteggio. Per finire, la stessa applicazione può essere eseguita più volte e questa contribuirà singolarmente al conteggio: se per esempio aprissi più istanze di Explorer, Firefox o Chrome in realtà è come se lo avessi fatto una volta sola. Ed a corredo dell'articolo pone una significativa immagine per meglio far comprendere la cosa:

A questo punto è ovvio che il discorso su questa famigerata Starter Edition di Windows 7 prende tutta un'altra piega, almeno per me.

L'articolo di ED (trovate il link in fondo a questo post) mi ha fatto però riflettere su una cosa: visto che praticamente non c'è limite all'uso dei browser è presumibile che ci sarà un prolificare di applicazioni basate su questa categoria di applicazioni e non mi riferisco ad internet, bensì ad applicazioni locali fruibili attraverso l'interfaccia ospitata dal browser. Mi immagino un rapido sviluppo di tecnologie quali SilverLight e Flash con le quali è possibile creare interfacce veramente articolate e belle.
Certo questo discorso è tutto da verificare ed è legato strettamente all'apprezzamento che il grande pubblico riserverà per il nascente Windows 7. E' questione di tempo, ormai il lancio definitivo è prossimo, ancora pochi mesi e sapremo. Intanto però possiamo parlarne noi e capire se questi scenari siano veramente realizzabili oppure se questi limiti saranno percepiti solo negativamente dal grande pubblico: i consumatori. Il dibattito è aperto !!

Ed Bott: Living with the limits of Windows 7

Nuovo tema per Blogengine.net

La settimana scorsa vi ho comunicato la disponibilità dell'ultima versione del noto CMS BlogEngine.NET giunto alla sua versione 1.5 e di cui parlerò in maniera più approfondita nei prossimi giorni.
Intanto, per dare il mio contributo alla causa, rendo disponibile per la comunità un tema su due colonne, molto semplice e minimalista con un vago richiamo alla grafica di Windows Seven.
Il tema non l'ho inventato io, me è bensì il frutto del lavoro di alcune persone che trovate referenziate nella pagina master, io mi sono dilettato nel "pulire" un po' il foglio di stile e ad apportare alcune modifiche per renderlo più snello e pienamente compatibile con gli ultimi standard introdotti, ed ovviamente mettendolo poi a disposizione di tutti.
Il tema è stato testato con successo con le versioni 1.4.5 e 1.5 di BlogEngine.NET

BE_Template_Windows7

Download BE Template Windows7

wii mania

Non c'è dubbio, Nintendo ha "creato" un vero caso mondiale con la console Wii. Con abile mossa di strategia, forse anche rischiosa, è andata a stuzzicare il lato ludico di tutte quelle persone che poco si sentivano attratte dalle classiche console che solitamente propongono giochi fin troppo complessi e quasi sempre da giocare al chiuso della propria cameretta.

Con Wii invece Nintendo è voluta entrare prepotentemente nei salotti delle famiglie e c'è riuscita. Così al posto della classica tombola natalizia o della partita a briscola con gli amici adesso non è desueto avere la proposta di una partita a bowling o a tennis tutti in gruppo davanti al televisore impugnando il Wiimote.

La blogosfera ovviamente ha reagito a questa ormai non più novità in maniera diversa, i puristi del videogioco ripudiano pesantemente l'oggetto, mentre i cultori del divertimento condiviso con gli amici in salotto eleggono Wii a oggetto di culto.

Personalmente non saprei schierarmi, non sono un "hardgamer", non posseggo le console "very cool" e non ho neanche mai avuto l'occasione di giocare con la "bianca" console di casa Nintendo, mi astengo quindi per adesso da ogni giudizio.

Non nego però che mi piacerebbe provare l'esperienza ludica proposta dalla casa giapponese e non rientrando comunque nel mio budget la cifra necessaria all'acquisto della stessa (le priorità sono altre) colgo l'occasione di un bel contest per vedere se questa è la volta buona per un colpo di fortuna inatteso e per poter poi raccontare l'esperienza in prima persona.

Il contest in questione è quello proposto dal blog "3sulBlog" per autocelebrare il proprio compleanno, chi sa, forse questa è veramente la volta buona …

digitale terrestre: dahlia tv e samsung cam, funziona

DahliaTV_Logo Un po' di tempo fa avevo raccontato dell'impatto che avevo avuto con la smart card di Dahlia TV nel momento che l'avevo posta nella Samsung CAM di cui mi ero dotato per eliminare il decoder esterno.

Un anonimo commentava così quel post:

La Carta Dahlia funziona con la card Samsung se usata come SIM. Anche io la toglievo e la rimettevo, però se si cambia canale es.RAI1 per rivedere i canali Dahlia bisogna toglerla e rimetterla. Io l'ho provata come Sim e devo dire che funziona si Dahlia che mediaset

A parte la titubanza iniziale dovuta alla data del commento (il primo di aprile), mi sono deciso alcuni giorni fa a provare la soluzione indicatami. Funziona e decisamente bene.

Quindi, per tutte quelle persone dotate di Samsung CAM che hanno problemi con la smart card di Dahlia TV, prima di prendere a calci il vostro TV, provate questa soluzione proposta.

crash hard disk: cosa fare ?

Lo spunto per scrivere questo post mi giunge dalla mia personalissima esperienza e mi pareva giusto condividerla in modo magari da poter dar spunto ad altri che magari potrebbero trovarsi nella mia stessa situazione.

Il Fatto
Alcuni giorni fa un mio pc, non di lavoro ma bensì usato per test e per i giochi dei bimbi (anche miei ;), ha mandato un brutto segnale: improvvisamente si è freezato !!!
La lampadina di "warning" si è accesa ed è iniziata quella fase di monitoraggio sul sistema. La situazione si è ripetuta altre volte ed ho potuto osservare più attentamente cosa accadeva. Per la verità più che osservare è stato utile "ascoltare". Si perchè il rumore che fa un Hard disk che sta per esalare gli ultimi respiri è inequivocabile. La testina che parte per la tangente emette un "toc" ripetuto, fino a quando il sistema si pianta oppure si resetta. A questo punto era però necessario stabilire quale dei tre HD montati su quel pc fosse da sostituire. Ho usato alcuni software free di test (fra cui HD Tune), ma nessuno dava particolari indicazioni utili all'individuazione. La decisione è stata quella di procedere per esclusione: ho iniziato staccando i dischi uno alla volta lasciando per ultimo quello su cui era installato il sistema operativo (XP Pro SP3). Naturalmente, per la legge di Murphy, l'HD incriminato era proprio quello del SO.

La Soluzione
L'HD da sostituire sfortunatamente era quello del SO, il disco più vecchio montato su quel pc ed anche il più piccolo in dimensioni (20 GB), per fortuna. Mi sono fornito di un nuovo HD (160 GB) e mi sono posto la domanda: riparto da zero installando il SO oppure affronto il problema in maniera diversa ?
Acronis_Logo Ho scelto la seconda strada per due motivi principalmente: primo perchè i bimbi reclamavano diversi salvataggi e software installati e secondo perchè era la giusta occasione per provare alcuni software. Su quella stessa macchina, a suo tempo, avevo installato Acronis Disk Director Suite 9.0 (non è l'ultima versione, ma questa avevo come licenza, adesso è disponibile la versione 10.0). Da qualche parte avevo poi un altro software utilissimo distribuito per un periodo di tempo gratuitamente (oggi non è più disponibile il download, ma per chi lo avesse è sempre attiva la registrazione e la relativa attribuzione di key e licenza): Paragon Drive Backup 9.0 Personal Special Edition. Ma per lo scopo dovrebbe andar bene anche la versione che oggi viene distribuita gratuitamente: Paragon Drive Backup 9.0 Express.
Tramite Drive Backup ho generato un immagine completa del disco che dava problemi (questo step è fondamentale e non è detto che sia possibile portarlo a termine, il consiglio è di fare il backup ai primi segni di instabilità, prima che sia troppo tardi). Essendo il disco piuttosto piccolo, anche se pieno, l'operazione è andata a buon fine in 15 minuti. L'immagine creata l'ho posizionato su di uno degli altri HD del PC.
I due software permettono di lavorare anche in assenza di SO tremite la creazione automatica di CD di boot basati su kernel Linux i quali conterranno tutte le utility necessarie. Ho quindi creato questi due CD, sono necessari pochi minuti.Paragon_Logo
A questo punto ho sostituito l'HD ed ho fatto partire il PC con il CD di Acronis. Tramite Disk Director ho creato le partizioni (una da 60 GB ed una da 100 GB) sul nuovo HD e formattato le stesse. Ho fatto ripartite il PC questa volta con il CD di Paragon ed ho lanciato l'utility di ripristino dell'immagine precedentemente salvata. L'operazione è giunta al termine anche se durante il ripristino mi ha comunicato alcuni errori sul file di origine che io ho ignorato. A questo punto ho avuto una piccola sorpresa. Nonostante avessi "detto" al software di ripristinare l'immagine da 20 GB sulla partizione da 60 GB facendo l'upsize, questa non è riuscita perfettamente. Infatti al termine del processo mi trovavo con una partizione da 20 GB, una da 100 GB e 40 GB non allocati. Poco male, ho pensato, tramite Disk Director aumenterò la dimensione della partizione fino al massimo possibile, cioè tutto lo spazio non allocato. A questo punto viene fuori un altro piccolo problema. Gli errori comunicati in fase di ripristino dell'immagine non erano altro che conseguenza della frammentazione estrema del disco originario. Per procedere con l'operazione di aumento di dimensioni della partizione ho prima dovuto effettuare un check ed un defrag della partizione ripristinata. Fatto questo fare l'upsize della partizione è stato un gioco da ragazzi.

Conclusioni
Devo dire che la procedura è forse più semplice eseguirla che non descriverla. Ovviamente io ho usato quei due software in quanto avevo quelli. Sia Acronis che Paragon offrono gli strumenti necessari per effettuare tutte le operazioni sopra descritte senza per questo doversi dotare di software di case diverse.
Ci sono anche soluzioni più blasonate, mi riferisco a Ghost oppure a Partion Magic, ma devo dire che questi due software provati fanno tutto quello che dicono di fare e lo fanno pure bene.
Probabilmente la mia piccola esperienza è stata anche supportata da una piccola dose di fortuna, non sempre l'applicazione di queste soluzioni porta ai risultati sperati in quanto le variabili in gioco sono moltissime. Vi consiglio comunque di dotarvi di software con le caratteristiche sopra descritte e, fondamentale, generatevi quei magnifici dischi di Boot che in certe situazioni possono salvare il vostro prezioso lavoro.

BlogEngine 1.5 : rilasciata la versione definitiva

Un rapido post, seguirà approfondimento, per comunicare che da ieri è disponibile la versione definitiva di BlogEngine 1.5.

BlogEngine 1.5 Final

Al momento ancora non sono state aggiornate le pagine relative alle "fatures", appena disponibile tutta la documentazione posterò l'approfondimento. Intanto, per chi mastica un po' di inglese, qui potete trovare una valida guida per effettuare l'upgrade dalle versioni precedenti redatta dal sempre ottimo Al Nyveldt.