ExtraGeek

La Tecnologia vista da me

Giochi, MOD e Server Privati

Salve, è un po' che non scrivo ... Lo spunto me lo ha dato mio figlio quando ha deciso di chiedermi: "Possiamo installare un server privato di Clash Royale ?".

Ma cosè ?!? Sinceramente ancora non lo so con sicurezza, per quel poco che ho potuto capire non sono altro che delle versioni modificate di "Clash Royale" il cui traffico dati viene rediretto verso dei server non ufficiali nei quali non esistono quelle regole che limitano i progressi dei giocatori. E fino a qui diciamo che siamo border line, creiamo un disagio economico alla software house che produce il gioco ...

Ma chi gestisce questi server ? Cosa ci guadagnano ? Ma sopratutto, quali dati vanno a finire nelle mani di sconosciuti ?

Ancora tutte queste domande sono senza risposta, mi devo documentare. Però un consiglio ai miei figli, ma anche ai vostri, e a voi ragazzi ve lo posso anticipare: non fidatevi !!! Sono periccolose queste pratiche e potrebbero esporre i vostri devices a seri problemi. Giocate secondo le regole, nei canali ufficiali e con parsimonia.

Stay tuned !!!

 

[Android-Dev] Application Lifecycle

L’età avanza e certi concetti faticano a trovare una collocazione permanente nella mia “zucca”, quindi ecco alcuni appunti di programmazione per sistemi Android.

Quando l’utente seleziona l’icona della nostra applicazione nella schermata Home, il sistema chiama il metodo onCreate() per l’Activity della nostra applicazione che abbiamo dichiarato essere la “launcher” (o “main”) activity. Questa rappresenta il punto di ingresso principale per l’interfaccia utente della nostra applicazione.

Possiamo definire quale sia l’Activity da usare come principale nel file di manifesto AndroidManifest.xml che si trova nella cartella root del nostro progetto Android.

L’Activity principale (“manin”) deve essere dichiarata nel file di manifesto con un <intent-filter> che includa l’azione MAIN e la categoria LAUNCHER.

PagineGialle mobile per Android: la nuova versione in esclusiva per i cellulari Samsung

Il riconoscimento vocale è solo una delle novità incluse nell’aggiornamento dell’applicazione Seat PG, disponibile in anteprima su Samsung Apps
fino al prossimo 15 settembre

 

SeatPGTorino, 4 agosto 2011 – La nuova versione di PagineGialle Mobile per Android arriva in anteprima sui cellulari Samsung. L’aggiornamento dell’applicazione Seat PG, che permette di avere a portata di mano tutte le informazioni dettagliate su negozi e attività commerciali, sarà infatti disponibile in esclusiva su Samsung Apps fino al prossimo 15 settembre, data in cui sarà scaricabile da tutti gli utenti su Android Market. 

Novità principale della nuova versione di PagineGialle Mobile è la funzione di riconoscimento vocale: sarà sufficiente dettare l’oggetto della ricerca o una località, perché l’applicazione fornisca tutte le informazioni necessarie in pochi istanti. Si tratta di una funzione che semplifica notevolmente tutte le operazioni di ricerca, rendendole ancora più veloci e intuitive e superando quelli che sono i limiti dell’inserimento di testi attraverso la tastiera touch screen. 

Punto di forza dell’app Seat PG  è l’innovativa funzione di realtà aumentata, che consente ai possessori di Smartphone Samsung con sistema operativo Android di visualizzare i risultati delle proprie ricerche in forma grafica, sovrapponendoli a quanto si vede realmente attraverso la fotocamera del telefono.

Sfruttando il GPS e la bussola dello smartphone, PagineGialle Mobile individua la direzione e la distanza dei luoghi che cerchi rispetto alla tua posizione e sovrappone  elementi virtuali e dati geolocalizzati alle immagini video reali riprese con la fotocamera.

Questa innovativa tecnologia mostra i risultati con una rappresentazione virtuale che completa la visione reale sotto forma di “pannelli” informativi visibili attraverso la fotocamera.

“La nuova release di PagineGialle Mobile per Android – sottolinea Paolo Chiaberto, Responsabile Progetto Mobile di Seat PG – è un prezioso aiuto per tutti gli utenti di smartphone che possono avere sempre a disposizione, nel palmo di una mano, le numerose informazioni del ricchissimo database di Seat PG”.

“Gli utenti Samsung avranno l’opportunità di sfruttare in anteprima l’innovativo sistema di controllo vocale  che renderà ancora più semplice l’utilizzo di questa applicazione”, conclude Antonio Bosio, Products & Solutions Director di Samsung Electronics Italia.

PagineGialle Mobile è l’applicazione per smartphone di Seat PG che rende ancora più facile la ricerca di informazioni: trovare un buon ristorante, un locale dove passare la serata, oppure semplicemente sapere dov’è la farmacia o la banca più vicina non è mai stato così semplice.

Con un’interfaccia semplice e intuitiva, PagineGialle Mobile utilizza il GPS per ricercare le attività commerciali e i negozi nelle vicinanze e visualizzare il percorso per raggiungerli.

[Fonte: comunicato stampa Seat PG]

Android Tips and Tricks

Direttamente da Google un post sul blog ufficiale di BigG pieno zeppo di tips & tricks sull’ormai diffusissimo sistema mobile.

La lista è molto interessante e alcuni sono già orientati all’imminente nuova versione 2.3 “Gingerbread”.

Buon divertimento !

Some Cool Google Android Tips & Tricks

iPhone 4: esordio sottotono ?

L’iPhone 4 è ufficialmente in vendita anche in Italia da ieri 30 Luglio. Le cronache parlano di un tafferuglio avvenuto a Carugate probabilmente per motivi di scarsa disponibilità di apparecchi. Personalmente non so quanti apparecchi possano essere stati venduti, di sicuro tutti quelli disponibili (nell’ordine di alcune decine forse per modello).

Ieri sono passato da uno store di una grande catena, era il tardo pomeriggio, c’era in vetrina un iPhone … mi sono trattenuto per circa venti minuti al banco della telefonia: si è soffermata una coppia di giovani fidanzati, li spiegava a lei che il nuovo iPhone aveva una forma leggermente diversa … Questo è stato tutto il “movimento” che ho notato intorno all’iPhone !!

Dati ufficiali non ce ne sono ovviamente, ma io credo che i problemi legati alla ricezione e le conseguenti polemiche hanno di sicuro raffreddato gli affezionati.

Aspettiamo qualche giorno, o meglio qualche settimana, quando le scorte negli store saranno ripristinate (si parla di due o tre settimane).

Una cosa però me la chiedo: ma perchè scegliere il 30 Luglio per il lancio ? Siamo in pieno periodo vacanze e magari la scelta potrebbe essere: vacanza o telefono ? Io non avrei dubbi …

iPhone 4: la nascita di un mito

Finalmente svelati i segreti che hanno portato alla nascita di iPhone 4.
Un video veramente divertente, da non perdere assolutamente …

MonoDroid e MoonLight

Qualche giorno fa anticipavo che ero divenuto un felice possessore di un Android-Phone, ovvero un HTC Desire. Questo primo periodo di possesso lo volevo dedicare a testarne le funzionalità in maniera approfondita per poi scrivere una recensione dettagliata. E questo sta accadendo.

Vorrei però continuare a lasciare qualche anticipazione sugli argomenti che spero presto avrò modo di trattare insieme a voi qui sul blog, uno di questi riguarda l’implementazione di certe tecnologie sul sistema Android. In particolare mi riferisco al porting del framework .NET e alla tecnologia SilverLight ormai presente in molti siti web (vedi il sito della RAI).

Prosegue...

iPad sta per invadere l'Italia: Aiuto !!

Oggi stavo leggendo un po’ di quotidiani on-line come è mia consuetudine. Quando poi trovo articoli che parlano di tecnologia, informatica e web mi soffermo sempre, quasi sempre finisco la lettura con il sorriso sulla bocca in quanto anche un bambino delle scuole medie solitamente dimostra più competenza del giornalista di turno.

Oggi mi ha fatto sorridere un articolo di Repubblica.it con il quale si “celebra” l’ultimo nato di casa Apple. Ora io non vorrei entrare nell’eterna lotta fra talebani pro-Apple e talebani anti-Apple … però quando è troppo è troppo.

iPad_poor

Vedere un film in HD ? Dove ? Sull’iPad … ma su via non scherziamo … lo dice l’articolista stesso successivamente che l’apparecchio in oggetto ha solo una risoluzione di 1024 x 768 e qui l’HD non ci sta … senza contare poi che il formato è il canonico 4:3 e non 16:9. A mio modesto parere, e sono uno che ne sa veramente poco, questo non può essere un motivo per cui “vorrei” l’iPad, ma al contrario io lo vedo come un difetto (e neanche tanto piccolo).

Probabilmente dietro a questa “santificazione” del gadget Apple c’è la necessità di promuovere la versione creata ad-hoc del quotidiano … ma anche qui ci sarebbe da disquisire essendo questa un semplice documento PDF ;)

HTC Desire con Android 2.1

Ebbene si, lo ammetto, con soddisfazione sono diventato possessore dell’oggetto come da titolo del post: HTC Desire.

Questo vuol essere solo un post per annunciarne uno più corposo che presto illustrerà con, spero, completezza questo apparecchio, in più ci saranno solo, di seguito, alcune prime impressioni avute così … iniziando a giocherellarci un po’.

HTC-Desire_1Con questo sono tre i telefoni HTC che ho avuto modo di utilizzare: iniziai con il vecchio (e glorioso) P3300, poi uno snelloViva Touch e adesso questo “Top Class” Desire con Android 2.1(gli altri due montano Win Mobile 6.1).

L’approccio iniziale, quello con la confezione, lascia molto a desiderare tanto è scarna e, secondo me, non all’altezza di un apparecchio di questa fascia. Per fortuna che la sua apertura è stata velocissima e ben presto la “scatolina” era già archiviata in un angoletto.

Dopo averlo opportunamente preparato all’accensione … lo spettacolo è servito ! Qualitativamente questo Desire è ineccepibile: nei materiali, la scocca è fine ed elegante, nello schermo, un AMOLED da 3,7 pollici (capacitivo) … veramente notevole.

Il primo utilizzo mi ha impressionato per reattività, il processoreSnapdragon da 1 Ghz unito ad una notevole quantità di Rom e Ram si sentono eccome ! Navigare fra i menù, lanciare applicazioni, configurare le connessioni, giocherellare con i molti sensori … mi sembrava di essere tornato bambino !

Qui mi fermo e vi do appuntamento per i (succosi) dettagli nel prossimo post dedicato a HTC Desire.

 

Confermato il primo smartphone con Android per ottobre

Il 20 di ottobre dovrebbe vedere la luce il primo smartphone equipaggiato con Android, il sistema operativo open source per dispositivi mobile realizzato da Google, l'ufficialità invece dovrebbe esserci il 23 di settembre da parte di T-mobile USA, l'apparecchio com'è ovvio verrà quindi inizialmente commercializzato negli USA. A parlarne sono stati sia il Wall Street Journal che autorevoli blog statunitensi (CrunchGear.com).

Si chiamerà "Dream" ed è una produzione HTC, nello specchietto che segue quelle che dovrebbero essere le caratteristiche (anche in questo caso è però d'obbligo il condizionale in quanto è necessario aspettare l'annuncio ufficiale):

 

  • GSM (850/900/1800/1900 MHz), UMTS / HSDPA
  • Processore: Qualcomm 7201, 528 MHz
  • Display: 3.17 pollici con una risoluzione di 480×320 pixel
  • RAM da 64 MB, ROM da 128 MB
  • Supporto per MicroSD
  • Fotocamera: 3.1 megapixel senza flash
  • Formati video supportati: H.264, 3GPP, MPEG4 e 3GP
  • Player per YouTube
  • Formati audio supportati: MP3, AAC, AAC +, WMA, MPEG4, WAV, MIDI, REAL AUDIO, OGG
  • Interfaccia Bluetooth
  • Supporto E-mail: POP, IMAP, SMTP, AOL e GMAIL
  • Software per la comunicazione: AIM, MSN, YAHOO e GTALK
  • Wi-Fi 802.11 b / g
  • Batterie 1150 mAh
  • Dimensioni: 117×55x16 mm
  • Peso: 158 grammi

di seguito anche un'immagine di quello che dovrebbe essere l'aspetto definitivo dell'oggetto in questione

htc_dream

Niente ancora si sa circa il costo finale che avrà Dream ne tanto meno delle date di esordio sui mercati europei.