ExtraGeek

La Tecnologia vista da me

ma la privacy ?!?

Essendo qua a navigare su queste pagine di sicuro sarete fruitori di vari servizi on-line, servizi ai quali avrete avuto la possibilità di accedere mediante l'inserimento di dati su di un form …

Solitamente al termine del form sono presenti alcune voci da spuntare, fra queste le "Condizioni d'uso" (TOS) e l'"informativa sulla privacy", documento questo contenente le informazioni circa i soggetti autorizzati ad accedere ai vostri dati, le modalità di rimozione dal database e le finalità per cui quei dati vengono raccolti. Non so voi, ma da un po' di tempo a questa parte mi soffermo spesso a leggere queste informative e le sorprese sono tante …

In questi giorni avrei voluto registrarmi presso un sito che offre la possibilità di fruire di alcuni film in streaming in maniera gratuita, ovviamente è richiesta la registrazione. Leggendo l'informativa si nota quanto segue (ho occultato il nome della società):

Mediante il Suo consenso espresso, tutti i dati conferiti potranno essere trattati da xxxxxx a Socio Unico e dalle società in rapporto di controllo e collegamento con la Titolare e sue consociate, a fini di invio di e-mail pubblicitarie, attività promozionali, ricerche di mercato, sondaggi di opinione ed altre attività di marketing, anche di società terze, nonchè potranno essere comunicati a soggetti terzi per i loro usi aventi le medesime finalità.

Io mi chiedo, e chiedo a voi se avete le stesse mie sensazioni, perchè dovrei accettare che i miei dati possano essere ceduti a società terze a fini commerciali per poter fruire del servizio a cui volevo accedere ? E' una sorta di ricatto ? Io ti faccio vedere il film ma in cambio mi autorizzi a fornire i tuoi dati a cani e porci ...a me non piace questo sistema. Sarebbe preferibile che ci fosse una disgiunzione degli argomenti. Una prima richiesta dovrebbe autorizzare la società che fornisce il servizio a detenere i miei dati con lo scopo e le finalità legate al servizio stesso e, con ulteriore conferma al consenso, eventualmente acconsentire la cessione dei miei dati a società terze. La negazione della seconda clausula a mio avviso non dovrebbe negare l'accesso al servizio.
Questo, a mio avviso sarebbe un comportamento corretto e indicativo della serietà della società con cui cerchiamo di interagire.

Adesso ditemi la vostra opinione e magari se in "ascolto" c'è chi si intende di questioni legali magari può darci un parere più tecnico della questione.

Commenti chiusi